Mirko Fierli (Assistenza Auto 90),
"Evolvere per sopravvivere"

Segnatevelo in agenda: 10 marzo, Mugello. 'Assistenza Auto 90' e Confartigianato vi invitano a un giro in pista a bordo di una Ferrari 458 Challenge da gara guidata da Max Mugelli, "pilota professionista molto conosciuto nel Circus". Garantisce Mirko Fierli, che dell'autofficina di Prato è socio titolare insieme a Claudio Guidi e di Confartigianato Imprese Prato è presidente.

È anche nel direttivo nazionale di Confartigianato. Ma dove lo trova il tempo?
Il tempo non c'è ma si trova. A livello nazionale stiamo lottando contro leggi che intralciano il nostro lavoro, ma siamo un'associazione di categoria che non entra nel merito, ognuno è libero di fare a modo proprio. Io, per esempio, ho deciso che finché posso il titolare a casa mia lo faccio io, quindi non lavoro con le flotte e non sono fiduciario di nessuna compagnia assicurativa.
A livello nazionale sono il delegato del settore gommisti, sto lavorando sui corsi che dovranno essere avvallati da Roma e finanziati dalle regioni per fare in modo che il gommista abbia i requisiti richiesti dalla Camera di Commercio. Un esempio: quando Federpneus ritira i pneumatici esausti, lo può fare solo presso i gommisti che hanno le carte in regola. Bisognerà sanare situazioni in cui si esercita un'attività senza averne i requisiti. Per la Toscana, comunque, siamo a posto.

La sua officina non è 'solo' servizio gomme...
Sono entrato in Assistenza Auto 90 nel 1998, quando era ancora esclusivamente riparazione meccanica. Io avevo esperienza di gommista e abbiamo aggiunto questo ramo d'azienda, poi un 'angolo' di carrozzeria e apriremo a breve anche un ufficio di assicurazione.
La crisi ha toccato tutti, ci siamo dovuti evolvere: da artigiani siamo diventati 'purtroppo' piccoli imprenditori, abbiamo dovuto capire come combattere la crisi.

La soluzione è il servizio a 360 gradi?
Il cliente oggi si rivolge a una persona di fiducia che gli toglie il problema dell'auto. Oggi è il tagliando (i tagliandi in garanzia li facciamo dal 2003, dai tempi della New Ber), domani è il cambio gomme... Quello che hai fatto fino a oggi domani non vale più o non basta più. 

Com'è il giro di lavoro in Assistenza Auto 90?
Il grosso è ancora meccanica tradizionale, gomme un 15 per cento, carrozzeria un 10.
Ripariamo multimarca, dall'utilitaria alle auto di fascia media e anche medio-alta, ai suv. Pochi veicoli commerciali.

Rispetto ai ricambi qual è la politica Fierli? 
Siamo autorizzati Magneti Marelli, ma se penso a com'era tantissimi anni fa vedo che a volte si risparmia più con i ricambi originali che con quelli aftermarket. Le concessionarie fanno sconti buoni e il servizio del Cdrt è ottimo. Abbiamo due consegne al giorno e Francesco (Petrocelli, promoter di riferimento, NdA) è una persona squisita, sempre disponibile in tutto e per tutto.
Siamo clienti del consorzio da quando è nato. Prima c'era il ragazzo di bottega che con il motorino o la macchina andava a prendere il ricambio, ma in concessionaria si comprava l'indispensabile, se ti serviva un filtro chiamavi il ricambista.

Con le concessionarie, con i magazzinieri, come si trova?
Sono diventati degli amori, a differenza di prima. Ci trattano bene, sono educati, disponibili, hanno capito che il business è il post vendita.

Si faccia pubblicità: in Assistenza Auto 90 perché…
Abbiamo clienti storici, da Prato e dintorni, che mi porto dietro da quando ero operaio. Io credo che la differenza la facciano il servizio e la serietà. E la disponibilità. Oggi siamo tutti bravi a fare il tagliando, se però sei rimasto in panne il venerdì sera e chiami al cellulare una persona cortese, beh, su dieci persone quattro il tuo nome se lo ricordano.

  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

  • Targhe estere, rischio confisca dell’auto
    9 novembre 2018 - Il governo, grazie a un provvedimento ad hoc contenuto nel decreto sicurezza, ha deciso un vero e proprio giro di vite per quei non pochi furbetti che, grazie a una finta residenza fiscale all'estero di una società, immatricolavano la propria auto oltreconfine, dunque con una targa straniera, pur svolgendo però la propria attività lavorativa...

  • Motorizzazione, carico fiscale da record
    7 novembre 2018 - Nuovo record per il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia: nel 2017 ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il 2 per cento in più rispetto all'anno prima. Stabile la percentuale sul gettito complessivo, che si mantiene al 16 per cento come già nel 2015 e nel 2016, mentre la percentuale sul Pil è del 4,3 per cento contro una media europea...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK