Più lavoro in officina

C'è ottimismo tra gli autoriparatori italiani, che prevedono per i prossimi mesi un aumento del lavoro in officina. Risulta dal Barometro sul sentiment del settore dell'assistenza auto elaborato dall'Osservatorio Autopromotec sulla base di un'inchiesta a campione condotta nel mese di aprile.

La differenza tra la percentuale di riparatori che si attendono un incremento e quella dei riparatori che invece si attendono una diminuzione è di undici punti, ben dieci più di quel misero uno per cento registrato in marzo. Il saldo di aprile risulta anche in netto miglioramento rispetto alle previsioni del mese di gennaio (saldo +7) e di febbraio (+3).
Il motivo? Presumibilmente, arriveranno in officina tutti i veicoli per i quali la manutenzione e gli interventi di riparazione sono stati rinviati nei mesi precedenti.

Per contro, l'Osservatorio ha rilevato una tendenza generale alla diminuzione dei prezzi praticati da meccanici e carrozzieri, tendenza più marcata a febbraio rispetto agli altri mesi presi in considerazione: il saldo era infatti -4 in gennaio, è poi diminuito fino a -9 in febbraio per poi salire a -5 in marzo e a -3 in aprile.

  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

  • Targhe estere, rischio confisca dell’auto
    9 novembre 2018 - Il governo, grazie a un provvedimento ad hoc contenuto nel decreto sicurezza, ha deciso un vero e proprio giro di vite per quei non pochi furbetti che, grazie a una finta residenza fiscale all'estero di una società, immatricolavano la propria auto oltreconfine, dunque con una targa straniera, pur svolgendo però la propria attività lavorativa...

  • Motorizzazione, carico fiscale da record
    7 novembre 2018 - Nuovo record per il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia: nel 2017 ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il 2 per cento in più rispetto all'anno prima. Stabile la percentuale sul gettito complessivo, che si mantiene al 16 per cento come già nel 2015 e nel 2016, mentre la percentuale sul Pil è del 4,3 per cento contro una media europea...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK