Automechanika, l'Italia c'è

A Francoforte il post vendita parla italiano: 500 dei 5.000 espositori di Automechanika, 25esima edizione della fiera internazionale di riferimento dell'industria automotive e aftermarket, provengono infatti dal nostro Paese. Fino a sabato 15 settembre, i visitatori toccheranno con mano una gamma di prodotti e soluzioni per l'intera catena del valore dell'auto: attrezzature, parti, accessori, sistemi di gestione e servizi, pneumatici (categoria quest'ultima cui è riservato un intero padiglione).

Novità 2018, Classic Cars, piattaforma B2B dedicata alle auto d'epoca che riunisce professionisti del settore insieme ai principali player ed esperti del panorama automobilistico d'antan. "I veicoli classici - ha dichiarato il direttore di Automechanika, Olaf Musshoff - hanno un volume di mercato di circa 16 miliardi di euro. Vogliamo riunire gli addetti ai lavori e quelli potenziali di tutto il mondo. La riparazione di auto vecchie e giovani classiche potrebbe essere un'attività redditizia per molte autofficine. Tuttavia, è importante sapere come procedere".

Queste le categorie merceologiche di Automechanika: Accessories & Customizing, Car Wash, Care & Reconditioning, Dealer & Workshop-Management, Electronics & Systems, Parts & Components, Repair & Maintenance, Tomorrow's Service & Mobility, Alternative Drive Systems & Digital Solutions.
Nella Festhalle, inoltre, i produttori di tecnologie di riparazione ultramoderne per officine presentano riparazioni robotizzate, stampa 3D e realtà aumentata.

  • Fusione Psa-Fca: rumors scatenano la Borsa
    20 marzo 2019 - La famiglia Peugeot è pronta a sostenere Psa in eventuali operazioni di acquisizione che potrebbero coinvolgere anche Fca. A rilanciare i rumors su una possibile alleanza, dopo quelli circolati al Salone dell'Auto di Ginevra, è Robert Peugeot: intervistato da Les Echos, l'amministratore delegato della holding di famiglia si dice appunto...

  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK