Navigatore, il più rubato

Ci sono i navigatori satellitari, in particolare i dispositivi integrati nelle plance, che racchiudono i sistemi di info-intrattenimento di ultima generazione, nel mirino dei ladri. Risulta da un rapporto realizzato per conto di Aniasa, che sarà presentato dall'Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio e Servizi Automobilistici il prossimo 29 maggio, e di cui è stata fornita un'anticipazione.

Nel 2016 i furti di navigatori delle auto a noleggio sono saliti a quota 1.811 per un valore complessivo che supera i 9 milioni di euro (nel 2015 erano stati 1.676). Nel primo semestre del 2017, ultimo dato disponibile, sono stati quasi 850 per oltre 4 milioni e mezzo. Il Nord Italia l'area più colpita (1.185 furti nel 2016), seguita dal Centro (377) e dal Sud (248). Le province maggiormente interessate Milano (933 furti nel 2016), Roma (265) e Napoli (119).

Nel mirino dei malviventi le auto dei brand premium, con Bmw la più penalizzata con 1.580 furti; a seguire Volkswagen (1.066), Mercedes (378) e Audi (288). Ha precisato Giuseppe Benincasa, segretario generale di Aniasa: "Da una parte, le sottrazioni alimentano il mercato nero dei pezzi di ricambio e, dall'altra, consentono ai ladri di entrare in possesso di sofisticati microprocessori, molto potenti e veloci, che vengono utilizzati per la clonazione delle carte di credito".

Oltre al valore del dispositivo rubato - da 1.700 a 7.000 euro per i veicoli premium - bisogna considerare il costo di ripristino dell'auto. Per rubare il navigatore nel più breve tempo possibile, infatti, i ladri danneggiano sensibilmente la parte centrale del cruscotto, compromettendo il cablaggio dei fili. "Ci sono aziende del settore - ha sottolineato Benincasa - che per questo specifico fenomeno sono arrivate a sostenere fino a due milioni di euro di danni".

  • Colonnine elettriche: sorpasso storico!
    23 agosto 2019 - Nel Regno Unito si registra lo storico sorpasso dei punti di rifornimento per auto elettriche rispetto alle stazioni di rifornimento tradizionali per auto a benzina. L'evento è stato sottolineato con una nota dalla Nissan, produttrice della Leaf, auto elettrica più venduta in Europa. Nell'occasione, la Casa nipponica ha evidenziato come il sorpasso...

  • Alimentazioni: lunga vita a diesel e benzina!
    21 agosto 2019 - Il punto di vista di Bosch, che è il maggiore fornitore di componentistica e sistemi automotive al mondo, sullo sviluppo a medio e lungo termine delle tecnologie di propulsione, è sicuramente molto autorevole. Attraverso la sua divisione Mobility Solutions, che fattura oltre 47 miliardi di euro all'anno, Bosch spazia infatti da piccole parti...

  • Autostrade, torna il Tutor
    19 agosto 2019 - Autostrade per l'Italia informa che la Corte di Cassazione ha ritenuto del tutto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma in data 10 aprile 2018 aveva ritenuto che il sistema di controllo della velocità media, cosiddetto Tutor, violasse le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft e dovesse essere rimosso. Aspi ha già...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK