Diesel o non diesel?

È Nissan l'ultimo costruttore, in ordine di tempo, ad aver annunciato l'addio al diesel. Eppure, a dispetto della roboante campagna 'contro', in Italia questo tipo di alimentazione continua a piacere e a mantenere una posizione di predominio.

Il Centro Studi di AutoScout24, portale di annunci auto e moto, ha pubblicato un'analisi sul mercato delle auto diesel, nuove e usate, e le abitudini di acquisto degli italiani. Ebbene, secondo i dati Unrae, la quota del diesel sul totale delle vendite del nuovo si è ridotta dal 58,4 per cento di aprile 2017 al 52,8 di aprile 2018, ma resiste al primo posto lasciando i motori a benzina al 34,3 per cento. Guardando all'usato, l'interesse per il diesel è cresciuto, nei primi tre mesi del 2018, di otto punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il gasolio resta il carburante prediletto anche nel prossimo futuro: il 52 per cento di chi ha intenzione di acquistare un'auto entro l'anno è orientato su questa motorizzazione, il doppio se paragonata a quella a benzina.

Evidentemente, le 'voci' sulle limitazioni del diesel non spaventano più di tanto: circa due terzi degli intervistati hanno fatto spallucce, mentre il 15 per cento ci ha ripensato in favore di una vettura a benzina (36 per cento), GPL (23) o ibrida (19). A prescindere dall'auto che si guida abitualmente, il 15 per cento ritiene che le restrizioni abbiano reso questa tipologia di alimentazione poco interessante, il 31,1 l'acquisterebbe solamente a un prezzo vantaggioso.

  • Carpooling, che passione!
    16 gennaio 2019 - Fare il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto quando non si è 'di turno' alla guida, ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di risparmiare 3.120.385 chilometri, un dato cresciuto dell'82 per cento nel 2018 rispetto al 2017. Ne hanno beneficiato, ovviamente, sia il portafoglio...

  • Veicoli commerciali: 2018 con segno meno
    14 gennaio 2018 - Dopo un primo semestre con vendite allineate a quelle del 2017 e un forte peggioramento a partire da settembre, complice una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre per gli autocarri di fascia di peso più bassa, i veicoli commerciali chiudono l'anno 2018 con una flessione...

  • Robo-taxi, il futuro è qui
    12 gennaio 2019 - Tra televisori arrotolabili e valigie che muovono le orecchie, al Ces di Las Vegas sono state presentate anche soluzioni di mobilità pronte all'uso. O almeno a test su larga scala. Stiamo parlando del robo-taxi del Gruppo tedesco ZF specializzato in componentistica e soluzioni high tech. Senza volante e senza pedaliera, derivato da un veicolo di serie...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK