Emissioni manipolate: Audi ritira 60mila auto

Non c'è pace in casa Volkswagen sul fronte dei motori diesel e dei software che controllano le loro emissioni. Non si sono infatti ancora spenti i riflettori sull'ex manager della casa di Wolfsburg, Martin Winterkorn, che ora tocca a un altro brand del gruppo, Audi, ammettere di aver rilevato delle irregolarità proprio nel software dei motori diesel di 60mila Audi A6 e A7 e di aver comunicato alla motorizzazione federale di averne fermato la commercializzazione.

Lo ha reso noto in un comunicato stampa lo stesso Ceo di Audi, Rupert Stadler. "Le anomalie le comunichiamo alle autorità competenti perché il nostro maggiore interesse è un chiarimento senza alcuna riserva", ha annunciato Stadler. Da parte sua l'ufficio federale per la motorizzazione ha avviato un'indagine proprio per il sospetto di un inammissibile impianto di manipolazione nelle auto Audi V6 TDI dei modelli A6 e A7.

Per Audi e per la casa madre VW, si tratterebbe di una dolorosa ammissione, che potrebbe danneggiare ulteriormente la reputazione del marchio. Come detto infatti, a livello mondiale sarebbero ben 60mila le automobili coinvolte nell'inchiesta, di cui oltre la metà in Germania. Ad aggravare la situazione c'è poi il fatto che per Audi non si tratta purtroppo della prima volta: già a gennaio numerosi modelli diesel, tra cui anche l'A6, erano stati richiamati smpre per via di una manipolazione del sistema del gas di scarico.



  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

  • Targhe estere, rischio confisca dell’auto
    9 novembre 2018 - Il governo, grazie a un provvedimento ad hoc contenuto nel decreto sicurezza, ha deciso un vero e proprio giro di vite per quei non pochi furbetti che, grazie a una finta residenza fiscale all'estero di una società, immatricolavano la propria auto oltreconfine, dunque con una targa straniera, pur svolgendo però la propria attività lavorativa...

  • Motorizzazione, carico fiscale da record
    7 novembre 2018 - Nuovo record per il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia: nel 2017 ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il 2 per cento in più rispetto all'anno prima. Stabile la percentuale sul gettito complessivo, che si mantiene al 16 per cento come già nel 2015 e nel 2016, mentre la percentuale sul Pil è del 4,3 per cento contro una media europea...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK