Ecopneus fa gli straordinari

Tremila tonnellate oltre il proprio target di legge. È il quantitativo di Pneumatici Fuori Uso che Ecopneus intende raccogliere entro il 30 ottobre. In questo modo, il consorzio punto di riferimento per la gestione dei PFU in Italia contribuirà a ridurre alcune criticità del sistema che è causa di forti sofferenze per i gommisti. Questo intervento straordinario si concentrerà nelle Regioni che hanno accumulato grandi ritardi nella raccolta ordinaria: Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Lazio e Campania.

Gran parte delle criticità segnalate dagli operatori sono dovute alle vendite irregolari di pneumatici. Si stima siano 20/30mila le tonnellate di pneumatici frutto di transazioni illegali ogni anno, che non sono quindi associate al regolare pagamento del contributo ambientale indispensabile per la copertura dei costi di gestione, e che alterano il conteggio dei target di raccolta. Senza contare che questi ingenti quantitativi vanno a intasare i depositi dei gommisti generando un potenziale rischio ambientale in caso di incendio. Secondo Ecopneus, l'ammanco di contributi è di circa 12 milioni di euro l'anno, cui si accompagna un'evasione IVA di 80 milioni.

Nel 2017, Ecopneus ha gestito 241.484 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso, raccogliendoli presso 26.000 punti di generazione registrati in tutto il Paese, esaudendo oltre 65.000 richieste di prelievo. Grazie all'impiego della gomma riciclata che si ottiene dal trattamento dei PFU, l'Italia ha risparmiato 142 milioni di euro sull'importazione di materie prime, ed evitato l'emissione in atmosfera di 364mila tonnellate di CO2.

  • Carpooling, che passione!
    16 gennaio 2019 - Fare il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto quando non si è 'di turno' alla guida, ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di risparmiare 3.120.385 chilometri, un dato cresciuto dell'82 per cento nel 2018 rispetto al 2017. Ne hanno beneficiato, ovviamente, sia il portafoglio...

  • Veicoli commerciali: 2018 con segno meno
    14 gennaio 2018 - Dopo un primo semestre con vendite allineate a quelle del 2017 e un forte peggioramento a partire da settembre, complice una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre per gli autocarri di fascia di peso più bassa, i veicoli commerciali chiudono l'anno 2018 con una flessione...

  • Robo-taxi, il futuro è qui
    12 gennaio 2019 - Tra televisori arrotolabili e valigie che muovono le orecchie, al Ces di Las Vegas sono state presentate anche soluzioni di mobilità pronte all'uso. O almeno a test su larga scala. Stiamo parlando del robo-taxi del Gruppo tedesco ZF specializzato in componentistica e soluzioni high tech. Senza volante e senza pedaliera, derivato da un veicolo di serie...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK