Elettriche, il boom nel 2030

Basterebbe lo 0,1 per cento della produzione fotovoltaica italiana per alimentare l'attuale parco di veicoli elettrici che circola nel Bel Paese, veicoli le cui batterie "sono molto meno inquinanti di quelle dei veicoli tradizionali". Lo sostiene Valerio Rossi Albertini, fisico del Consiglio Nazionale delle Ricerche, commentando lo studio della Yale University secondo cui le "auto elettriche sono inquinanti se l'energia non è verde".

In un articolo pubblicato dal sito specializzato ecquologia.com, Rossi Albertini rimarca che "l'emissione di anidride carbonica da combustione altera il clima del pianeta ma non è un gas tossico", e che "le auto elettriche non emettono affatto polveri sottili da combustione e producono quantità trascurabili dai freni, perché il loro sistema di frenaggio è basato su campi magnetici che non generano particolato".

Inquinanti o no, i veicoli elettrici in circolazione in Cina, Europa, Stati Uniti raggiungeranno quota 164 milioni entro il 2030, più o meno 65 volte i due milioni e mezzo censiti nel 2017 (in Europa, in particolare, si passerà dagli attuali 500mila a 45 milioni). Lo rileva l'Osservatorio Autopromotec sulla base di uno studio sull'andamento del mercato automobilistico dei prossimi anni condotto dalla società di consulenza PwC. La vera accelerazione, dopo una crescita graduale e costante, è attesa a partire dal 2025.

Inutile dire che anche il mondo dell'autoriparazione sarà interessato dalla rivoluzione a zero emissioni, con gli addetti ai lavori che dovranno essere pronti a intervenire su queste particolari tipologie di auto. Oltre a tenere conto delle direttive della Casa madre, infatti, la manutenzione di un'auto elettrica chiama in causa sicurezza di guida, assetto, pneumatici, ammortizzatori e stato di fari, impianto frenante e tergicristalli.

  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

  • Targhe estere, rischio confisca dell’auto
    9 novembre 2018 - Il governo, grazie a un provvedimento ad hoc contenuto nel decreto sicurezza, ha deciso un vero e proprio giro di vite per quei non pochi furbetti che, grazie a una finta residenza fiscale all'estero di una società, immatricolavano la propria auto oltreconfine, dunque con una targa straniera, pur svolgendo però la propria attività lavorativa...

  • Motorizzazione, carico fiscale da record
    7 novembre 2018 - Nuovo record per il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia: nel 2017 ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il 2 per cento in più rispetto all'anno prima. Stabile la percentuale sul gettito complessivo, che si mantiene al 16 per cento come già nel 2015 e nel 2016, mentre la percentuale sul Pil è del 4,3 per cento contro una media europea...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK