A Las Vegas l’automotive del futuro

Guida autonoma, veicoli connessi, auto 'telepatiche' che leggono il pensiero del conducente, o capaci di imparare a guidare da sole e di cercarsi un parcheggio. Tutto questo sarà possibile vedere da domani al 12 gennaio al Consumer electronic show (Ces) di Las Vegas, la kermesse dell'elettronica di consumo che espone il meglio dell'innovazione tecnologica mondiale e che mai come quest'anno vede come protagonista - a fianco dei giganti dell'elettronica e della telefonia - il mondo automotive, con oltre 400 espositori che, secondo gli organizzatori, fanno del Ces il quinto più grande salone auto indipendente negli Stati Uniti.

Tra quattro anni (nel 2021) secondo le proiezioni di Ihs Markit le vendite di veicoli che si guideranno da soli saranno 51mila, ma bisognerà attendere il 2040 per arrivare ad un mondo popolato da 33 milioni di veicoli a guida autonoma. Molto più immediati invece i guadagni attesi dai sistemi avanzati di assistenza al conducente e l'elettronica applicata alla guida, calcolati in 183 miliardi di dollari entro il 2022. Ed è su questi temi che i gruppi automobilistici e della componentistica daranno a Las Vegas il meglio di sé.



  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

  • Che cosa vogliono i fleet manager?
    13 marzo 2019 - Manutenzione, assicurazione, assistenza e poi servizi online, consulenza, telematica. Sono i servizi tradizionali più apprezzati dai gestori di flotte secondo l'ultima ricerca del Corporate Vehicle Observatory (CVO) di Arval realizzata in collaborazione con Econometrica. Il 93 per cento dei 211 fleet manager intervistati si dichiara...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK