Mercato, Renault-Nissan nuovo leader

Cambio storico al vertice della classifica di vendite di autoveicoli a livello mondiale. Il Gruppo Renault-Nissan infatti, per la prima volta, si issa in testa alla graduatoria scalzando in un colpo solo i due leader finora incontrastati di questo titolo, ovvero Volkswagen e Toyota. Con oltre 10,6 milioni di autovetture e veicoli commerciali leggeri venduti nel 2017 infatti, Renualt-Nissan, guidata dal Ceo Carlos Ghosn, è diventato il primo gruppo automobilistico mondiale, con il gruppo Volkswagen che si ferma a 10,53 milioni di pezzi e Toyota, ancora più dietro, a 10,2 milioni.

Da notare però che se nel computo delle vendite mondiali si comprendono anche i veicoli pesanti, allora la classifica cambia. A tenersi stretto il primato di leader mondiale, malgrado lo scandalo del dieselgate e le ultime vicende dei test sugli animali e gli uomini, è il gruppo Volkswagen con 10,74 milioni di veicoli (+4,3 per cento sul 2016), inclusi quelli venduti da Scania e Man, mentre Toyota e la sua galassia si attesta comunque al terzo posto con 10,38 milioni (+2,1 per cento).

Due sono le ragioni che stanno alla base di questo successo del brand franco-giapponese, neanche tanto inatteso a livello di operatori di mercato. Innanzitutto l'acquisizione del marchio Mitsubishi, che da solo nel 2017 ha fatto segnare 1,03 milioni di immatricolazioni, e che ha contribuito in maniera dunque decisiva al salto di qualità dell'intero Gruppo.

Inoltre, ci sono da considerare con attenzione le importanti economie di scala messe in campo fra i diversi brand associati. Una politica questa che ha permesso di ridurre in maniera significativa i costi degli investimenti necessari per sviluppare le nuove tecnologie, fra cui le auto a guida autonoma, l'elettrico e i nuovi servizi di mobilità. Un mix di oculatezza e innovazione, che ha permesso dunque di scalare la classifica delle vendite in maniera trionfante.



  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

  • Targhe estere, rischio confisca dell’auto
    9 novembre 2018 - Il governo, grazie a un provvedimento ad hoc contenuto nel decreto sicurezza, ha deciso un vero e proprio giro di vite per quei non pochi furbetti che, grazie a una finta residenza fiscale all'estero di una società, immatricolavano la propria auto oltreconfine, dunque con una targa straniera, pur svolgendo però la propria attività lavorativa...

  • Motorizzazione, carico fiscale da record
    7 novembre 2018 - Nuovo record per il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia: nel 2017 ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il 2 per cento in più rispetto all'anno prima. Stabile la percentuale sul gettito complessivo, che si mantiene al 16 per cento come già nel 2015 e nel 2016, mentre la percentuale sul Pil è del 4,3 per cento contro una media europea...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK