Dopo Genova automobilisti più prudenti?

Una buona notizia figlia di una tragedia: dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, nello scorso weekend si sono registrati il più basso numero di morti sulle strade italiane e addirittura nessuna vittima sulla rete autostradale. Ne ha dato notizia l'Asaps sulla scorta delle rilevazioni compiute da Polizia Stradale e Carabinieri nelle ultime cinque settimane. 

"I numeri parlano - dicono dall'associazione sostenitori e amici della polizia stradale - e ci fanno pensare che l'incidente di Bologna prima e quello drammatico del viadotto di Genova poi è come se avessero messo paura agli automobilisti e motociclisti. Non può essere solo una coincidenza che nel fine settimana successivo al crollo del ponte Morandi si segni il record minimo di morti sulle strade e di zero morti sulle autostrade. Forse - concludono - è aumentata la prudenza e diminuita la velocità".

Più in dettaglio. Nel fine settimana del 20-22 luglio sono stati 29 i morti sulle strade italiane di cui quattro in autostrada (record di mortalità nei fine settimana del 2018); 17 morti nel weekend del 27-29 luglio e 23 in quello di esodo del 3-5 agosto. Nel fine settimana precedente al disastro di Genova, invece, si è registrato un lieve calo a quota 11 morti, di cui due in autostrada (10-12 agosto), mentre nel fine settimana dal 17 al 19 agosto, cioè il weekend successivo alla tragedia, il dato della mortalità precipita a sette morti totali (numero minimo di tutto il 2018 insieme a due fine settimana di febbraio) e zero in autostrada.

  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

  • Che cosa vogliono i fleet manager?
    13 marzo 2019 - Manutenzione, assicurazione, assistenza e poi servizi online, consulenza, telematica. Sono i servizi tradizionali più apprezzati dai gestori di flotte secondo l'ultima ricerca del Corporate Vehicle Observatory (CVO) di Arval realizzata in collaborazione con Econometrica. Il 93 per cento dei 211 fleet manager intervistati si dichiara...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK