Noleggio a prova di vacanza

Che si tratti di un viaggio coast to coast all'estero o di una vacanza itinerante nel nostro Paese, sono molti gli italiani che per le ferie scelgono di noleggiare un'auto. Ma tra clausole, costi, documenti e optional, affittare un veicolo non è sempre semplice e le insidie sono dietro l'angolo. Per prima cosa - secondo quanto è precisato nel vademecum anti-truffe stilato dal sito di comparazione dei prezzi RcAuto, Facile.it - occorre prenotare prima, per risparmiare qualcosa ed avere a disposizione più mezzi tra cui scegliere.

All'arrivo, occorre scegliere se ritirare il mezzo in aeroporto o in uno dei centri noleggio in città. Non esiste una soluzione migliore in assoluto; il consiglio è di valutare con attenzione le tariffe. Il vademecum si sofferma anche sull'auto da scegliere: non è possibile decidere il modello, ma solo la macro-categoria (compatta, familiare, lusso, ecc.): una volta arrivati all'autonoleggio, si potrà decidere su quale veicolo salire a bordo tra quelli della categoria prenotata.

Nel caso in cui non vi fossero mezzi della categoria scelta disponibili, la società di noleggio potrebbe assegnare un veicolo superiore, naturalmente senza far pagare alcun sovrapprezzo. Ma attenzione perché, in caso di eventuali danni, i costi di riparazione potrebbero essere più alti.

Sulle auto sarà possibile vedere alcune sigle come C.C.A.R. o E.D.M.R, ma niente paura, orientarsi tra questi acronimi è semplice. Ogni lettera infatti identifica una caratteristica del veicolo: la prima identifica la categoria dell'auto (es. C per compatta, E per economica, ecc.), la seconda indica il tipo di veicolo (C per tre porte, D per quattro porte, V per van, ecc.), la terza il tipo di cambio (A per automatico e M per manuale) mentre l'ultima indica l'aria condizionata (M se assente, R se presente).

Per noleggiare l'auto è fondamentale avere una carta di credito, che deve essere rigorosamente intestata al guidatore del mezzo indicato nel contratto; sulla carta verranno addebitati deposito cauzionale, costo del noleggio ed eventuali danni o multe. Un requisito sul quale le compagnie di autonoleggio sono spesso irremovibili.

I parametri che incidono sul prezzo complessivo del noleggio sono molti e non sempre semplici da identificare; alla tipologia di mezzo che si intende guidare si aggiungono servizi accessori e variabili, che spesso fanno lievitare il conto. Occorre infine - aggiunge ancora il vademecum - fare attenzione alle condizioni relative al carburante indicate nel contratto. L'auto viene sempre consegnata con il pieno di benzina e così va restituita.



  • Carpooling, che passione!
    16 gennaio 2019 - Fare il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto quando non si è 'di turno' alla guida, ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di risparmiare 3.120.385 chilometri, un dato cresciuto dell'82 per cento nel 2018 rispetto al 2017. Ne hanno beneficiato, ovviamente, sia il portafoglio...

  • Veicoli commerciali: 2018 con segno meno
    14 gennaio 2018 - Dopo un primo semestre con vendite allineate a quelle del 2017 e un forte peggioramento a partire da settembre, complice una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre per gli autocarri di fascia di peso più bassa, i veicoli commerciali chiudono l'anno 2018 con una flessione...

  • Robo-taxi, il futuro è qui
    12 gennaio 2019 - Tra televisori arrotolabili e valigie che muovono le orecchie, al Ces di Las Vegas sono state presentate anche soluzioni di mobilità pronte all'uso. O almeno a test su larga scala. Stiamo parlando del robo-taxi del Gruppo tedesco ZF specializzato in componentistica e soluzioni high tech. Senza volante e senza pedaliera, derivato da un veicolo di serie...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK