Rc Auto tra riduzioni e aumenti

Da una parte la riduzione del costo delle RC Auto in Italia, che a dicembre è sceso del 2,8 per cento fino a toccare la cifra media di 562,87 euro, dall'altra la mini stangata in arrivo per 1,6 milioni di automobilisti che nel 2017 hanno provocato un incidente e per i quali scatterà l'aumento di tariffa previsto dai contratti con sistema bonus-malus. Sono numeri diffusi dall'Osservatorio di www.facile.it ed elaborati anche sulla base di 500mila richieste di preventivo inoltrate a dicembre allo stesso portale.

A livello regionale il record negativo è dell'Umbria, dove la percentuale di chi passerà alla classe di merito superiore, e quindi pagherà di più, corrisponde al 6,22 per cento del totale, due punti oltre la media italiana. Oltre la media anche Liguria (5,67 per cento), Toscana (5,48), Lazio (5,36), Marche (5,06), Lombardia (4,84), Sardegna (4,67), Piemonte (4,57), Friuli-Venezia Giulia (4,39), Emilia Romagna (4,38) e Abruzzo (4,30 per cento).

Per contro, sarà minore il numero di titolari di polizza per i quali scatterà l'aumento tariffario in Molise (1,53 per cento contro il 4,22 della media italiana), Calabria (1,66) e Puglia (2,45). Valori inferiori, ma lo scarto è minore, anche in Veneto (4,20 per cento), Trentino-Alto Adige (3,64), Sicilia (3,14), Basilicata e Campania (2,76) e Valle d'Aosta (2,70 per cento).

"Confrontando i risultati con quelli registrati lo scorso anno", rileva L'Osservatorio di facile.it, "si nota come in alcune aree del Paese sia diminuita drasticamente la percentuale di automobilisti che hanno denunciato all'assicurazione incidenti con responsabilità unica o principale. La riduzione più importante ha riguardato la Valle d'Aosta, dove il valore è passato dal 5,13 per cento di fine 2016 al 2,70 di fine 2017, seguita dalla Calabria, che ha visto una riduzione di 1,05 punti percentuali".

  • Colonnine elettriche: sorpasso storico!
    23 agosto 2019 - Nel Regno Unito si registra lo storico sorpasso dei punti di rifornimento per auto elettriche rispetto alle stazioni di rifornimento tradizionali per auto a benzina. L'evento è stato sottolineato con una nota dalla Nissan, produttrice della Leaf, auto elettrica più venduta in Europa. Nell'occasione, la Casa nipponica ha evidenziato come il sorpasso...

  • Alimentazioni: lunga vita a diesel e benzina!
    21 agosto 2019 - Il punto di vista di Bosch, che è il maggiore fornitore di componentistica e sistemi automotive al mondo, sullo sviluppo a medio e lungo termine delle tecnologie di propulsione, è sicuramente molto autorevole. Attraverso la sua divisione Mobility Solutions, che fattura oltre 47 miliardi di euro all'anno, Bosch spazia infatti da piccole parti...

  • Autostrade, torna il Tutor
    19 agosto 2019 - Autostrade per l'Italia informa che la Corte di Cassazione ha ritenuto del tutto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma in data 10 aprile 2018 aveva ritenuto che il sistema di controllo della velocità media, cosiddetto Tutor, violasse le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft e dovesse essere rimosso. Aspi ha già...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK