Rc Auto tra riduzioni e aumenti

Da una parte la riduzione del costo delle RC Auto in Italia, che a dicembre è sceso del 2,8 per cento fino a toccare la cifra media di 562,87 euro, dall'altra la mini stangata in arrivo per 1,6 milioni di automobilisti che nel 2017 hanno provocato un incidente e per i quali scatterà l'aumento di tariffa previsto dai contratti con sistema bonus-malus. Sono numeri diffusi dall'Osservatorio di www.facile.it ed elaborati anche sulla base di 500mila richieste di preventivo inoltrate a dicembre allo stesso portale.

A livello regionale il record negativo è dell'Umbria, dove la percentuale di chi passerà alla classe di merito superiore, e quindi pagherà di più, corrisponde al 6,22 per cento del totale, due punti oltre la media italiana. Oltre la media anche Liguria (5,67 per cento), Toscana (5,48), Lazio (5,36), Marche (5,06), Lombardia (4,84), Sardegna (4,67), Piemonte (4,57), Friuli-Venezia Giulia (4,39), Emilia Romagna (4,38) e Abruzzo (4,30 per cento).

Per contro, sarà minore il numero di titolari di polizza per i quali scatterà l'aumento tariffario in Molise (1,53 per cento contro il 4,22 della media italiana), Calabria (1,66) e Puglia (2,45). Valori inferiori, ma lo scarto è minore, anche in Veneto (4,20 per cento), Trentino-Alto Adige (3,64), Sicilia (3,14), Basilicata e Campania (2,76) e Valle d'Aosta (2,70 per cento).

"Confrontando i risultati con quelli registrati lo scorso anno", rileva L'Osservatorio di facile.it, "si nota come in alcune aree del Paese sia diminuita drasticamente la percentuale di automobilisti che hanno denunciato all'assicurazione incidenti con responsabilità unica o principale. La riduzione più importante ha riguardato la Valle d'Aosta, dove il valore è passato dal 5,13 per cento di fine 2016 al 2,70 di fine 2017, seguita dalla Calabria, che ha visto una riduzione di 1,05 punti percentuali".

  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

  • Che cosa vogliono i fleet manager?
    13 marzo 2019 - Manutenzione, assicurazione, assistenza e poi servizi online, consulenza, telematica. Sono i servizi tradizionali più apprezzati dai gestori di flotte secondo l'ultima ricerca del Corporate Vehicle Observatory (CVO) di Arval realizzata in collaborazione con Econometrica. Il 93 per cento dei 211 fleet manager intervistati si dichiara...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK