Revisioni a rischio: mancano ispettori

La revisione periodica degli autoveicoli presso le officine autorizzate rischia ditrasformarsi in una "via crucis" per gli automobilisti per mancanza degli "ispettori" responsabili della revisione. Lo denunciano le stesse officine meccaniche, rappresentate dalla Cna in una lettera al ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. A farne le spese, ancora una volta, potrebbe essere il cittadino che senza la revisione rischia sanzioni che vanno da 156 a 639 euro con sospensione della carta di circolazione e fermo del veicolo.

Il rischio di "paralisi" dell'attività di controllo è frutto del "tilt" normativo fra leggi europei e loro recepimento italiano. In pratica, una direttiva comunitaria del 2014, recepita lo scorso anno in Italia con un decreto ministeriale, ha sostituito la figura del "responsabile tecnico delle revisioni" con un "ispettore". Ora a un anno dall'entrata in vigore della normativa non sono ancora stati emanati i decreti attuativi per formare i "nuovi ispettori".

A peggiorare la situazione, si sono aggiunte le "interpretazioni" della burocrazia italiana che - come lamentano le officine nella lettera al ministro - hanno nel frattempo sospeso i corsi di preparazione al conseguimento della qualifica ed espressamente vietato alle officine di sostituire temporaneamente il responsabile della revisione con "un dipendente dello stesso centro dotato di esperienza pluriennale" per 30 giorni in un anno.



  • Fusione Psa-Fca: rumors scatenano la Borsa
    20 marzo 2019 - La famiglia Peugeot è pronta a sostenere Psa in eventuali operazioni di acquisizione che potrebbero coinvolgere anche Fca. A rilanciare i rumors su una possibile alleanza, dopo quelli circolati al Salone dell'Auto di Ginevra, è Robert Peugeot: intervistato da Les Echos, l'amministratore delegato della holding di famiglia si dice appunto...

  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK