Trasporti, gli effetti sul clima

Il Gruppo tedesco Schaeffler, uno dei più importanti a livello mondiale nell'ambito della componentistica high tech e proprietario di Continental e di Ifa, ha diffuso uno studio che sottolinea come la previsione di un aumento della temperatura della Terra di 5 gradi nell'anno 2100 possa essere ridotta di 3 gradi con opportuni interventi sui trasporti che hanno un importante contributo nelle emissioni di CO2.

Non esiste un'unica soluzione per raggiungere una mobilità sostenibile, si legge nello studio, ed occorre considerare l'intera catena energetica, dalla produzione e stoccaggio alla sua conversione in energia cinetica. Quasi il 70 per cento delle emissioni globali di CO2, causa principale del riscaldamento globale, sono dovute alla combustione di combustibili fossili e il settore dei trasporti rappresenta quasi un quarto di questa percentuale.

Secondo varie stime, nell'anno 2100 la temperatura media del pianeta aumenterà appunto di 5 gradi, con conseguenze disastrose per l'ambiente e l'umanità. Schaeffler ritiene, si legge sempre nella stessa ricerca, che questo aumento possa essere ridotto, come accennato, di 3 gradi facendo ricorso a tutte le tecnologie disponibili. Se il volume della produzione automobilistica continuerà a crescere al ritmo attuale, nel 2050 saranno prodotti 120 milioni di veicoli e, secondo uno studio della Shell, ci saranno 2 miliardi di macchine circolanti nel mondo.

A quella data l'80 per cento delle auto vendute in quell'anno funzionerà con una propulsione completamente elettrica, il 16 per cento sarà ibrida e solo il 4 per cento sarà alimentato esclusivamente da un motore a combustione. A livello di flotta globale nel 2050, il 9% delle auto utilizzerà un motore a combustione, il 25 per cento sarà ibrido e il 66 per cento sarà elettrico o a idrogeno. Nel 2050 grazie all'elettrificazione e ai progressi tecnologici, le emissioni complessive dell'auto passeranno dalle attuali 3,7 gigatonnellate a 1,2.

L'85 per cento di queste emissioni sarà prodotto nelle città, che concentrerà il 50% della popolazione mondiale in solo il 2 per cento dello spazio disponibile sul pianeta. Per questo motivo, la progettazione di soluzioni e tecnologie per rendere più efficiente la mobilità urbana è così importante e, secondo Schaeffler, i veicoli elettrici potranno essenzialmente soddisfare le esigenze di mobilità delle persone nelle aree urbane.



  • Fusione Psa-Fca: rumors scatenano la Borsa
    20 marzo 2019 - La famiglia Peugeot è pronta a sostenere Psa in eventuali operazioni di acquisizione che potrebbero coinvolgere anche Fca. A rilanciare i rumors su una possibile alleanza, dopo quelli circolati al Salone dell'Auto di Ginevra, è Robert Peugeot: intervistato da Les Echos, l'amministratore delegato della holding di famiglia si dice appunto...

  • Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?
    18 marzo 2019 - La demonizzazione del Diesel ha avuto tra i suoi effetti quello di creare confusione tra gli italiani che si apprestano a sostituire la propria auto. Lo rivela l'indagine Doxa 'Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?' presentata all'evento milanese Forum Automotive. Secondo lo studio a risposta multipla, il 71 per cento non si sente...

  • Mercato Europa: febbraio in lieve calo
    15 marzo 2019 - A fronte di un inizio anno che ha segnato una marcata flessione delle vendite di auto nuove (-4,6 per cento), il mese di febbraio torna a registrare livelli di vendita più in linea con lo scorso anno, nonostante il risultato riporti un segno negativo. Secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, le vendite di autovetture nuove nell'Europa...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK