Carburanti, in un anno bruciati 59 miliardi

Quella per i carburanti è la principale voce di spesa degli italiani in tema di gestione degli autoveicoli. Lo dicono le elaborazioni del Centro Studi Promotor, secondo cui nel 2018 famiglie e imprese hanno speso per l'acquisto di benzina e gasolio 59,083 miliardi, 5,615 in più rispetto all'anno prima. Hanno contribuito all'aumento la crescita dei consumi del 3,3 per cento e la crescita dei prezzi alla pompa che sono stati mediamente più alti del 5 per cento per la benzina e del 7,8 per il gasolio.

A beneficiarne è stato in primo luogo l'Erario, che nel corso dell'anno ha incassato 35,752 miliardi, 1,806 miliardi più del 2017; e in secondo luogo la componente industriale (quota della spesa che va all'industria e alla distribuzione), che ha tratto vantaggio sia dall'incremento dei consumi che da quello dei prezzi. La somma incassata ha raggiunto i 23,331 miliardi con un incremento del 19,5 per cento sull'anno prima.

"La causa principale dell'aumento della spesa degli italiani per benzina e gasolio auto è stata il livello dei prezzi, interessati, dopo il minimo toccato a metà 2017, da forti spinte alla crescita. A partire dalla terza settimana di ottobre", si legge in una nota del Centro Studi Promotor, "la tendenza al rincaro per i prezzi alla pompa si è bruscamente invertita con cali consistenti nell'ultima parte dell'anno. Il 2019 è iniziato sotto buoni auspici, anche se l'incertezza del quadro internazionale non consente previsioni affidabili per l'intero anno".

  • Esodo, consigli per viaggiare sicuri
    19 aprile 2019 - Cinture di sicurezza, bambini, animali domestici, bagagli, e una app per ricevere assistenza in caso di necessità. In vista dell'esodo sulle strade e autostrade del Paese, che porterà a un traffico molto intenso fino al 6 maggio, gli esperti dell'Automobile Club d'Italia hanno stilato un elenco di consigli per viaggiare rilassati e sicuri anche in questi...

  • Ricambi contraffatti distrutti a Trieste
    17 aprile 2019 - Nei giorni scorsi, presso il Punto Franco del Porto di Trieste, sono stati distrutti 2.488 pezzi di ricambio Hyundai e Kia dichiarati in modo illegittimo per l'importazione da un rivenditore generico di autoricambi, non accompagnate dalla prevista autorizzazione e destinate alla Slovenia. La merce, sottoposta a controllo da parte dei funzionari del servizio...

  • Riforma CdS, c'è chi dice sì
    15 aprile 2019 - Non è ancora stata completamente definita ma la riforma del codice della strada fa comunque discutere. Secondo il sondaggio condotto da AutoScout24, portale di annunci per la compravendita di auto e moto, è stata valutata nel complesso positivamente dal 56 per cento degli intervistati, mentre soltanto il 10 l'ha giudicata in modo negativo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK