Guida contromano: ecco l’app salvavita

Il tragico incidente di qualche giorno fa sulla tangenziale di Milano ha riproposto in tutta la sua scottante attualità il problema dell'ingresso contromano nelle autostrade, nei raccordi e nelle strade a corsie separate. Da tempo Bosch, il colosso tedesco dell'innovazione e dei servizi, sta lavorando a sistemi sempre più accessibili e sicuri per segnalare tanto agli interessati (chi per errore imbocca il tratto in direzione sbagliata) quanto, e soprattutto, agli utenti nella zona del gravissimo rischio di impatto.

Collaborando con la radio Antenne Bayern e sfruttando le enormi potenzialità del Cloud per la gestione di dati, anche anonimi, sulla posizione istantanea dei veicoli, Bosch ha messo a punto una ulteriore evoluzione dei suoi sistemi di allarme. Grazie da una App specifica l'avviso di pericolo può essere emesso in pochi secondi, non appena dal confronto con la 'traccia' dell'auto o del camion con la mappa digitale, appare una anomalia nella direzione di marcia.

In base a questa informazione il sistema avvisa il conducente che ha sbagliato strada dell'errore commesso e, contemporaneamente, informerà della situazione tutti gli utenti connessi che circolano nelle vicinanze. E per estendere l'allarme a coloro che non dispongono di un veicolo collegato al web, il sistema estende la comunicazione alla stazione radio in modo da avvisare gli utenti attraverso la radio.



  • Colonnine elettriche: sorpasso storico!
    23 agosto 2019 - Nel Regno Unito si registra lo storico sorpasso dei punti di rifornimento per auto elettriche rispetto alle stazioni di rifornimento tradizionali per auto a benzina. L'evento è stato sottolineato con una nota dalla Nissan, produttrice della Leaf, auto elettrica più venduta in Europa. Nell'occasione, la Casa nipponica ha evidenziato come il sorpasso...

  • Alimentazioni: lunga vita a diesel e benzina!
    21 agosto 2019 - Il punto di vista di Bosch, che è il maggiore fornitore di componentistica e sistemi automotive al mondo, sullo sviluppo a medio e lungo termine delle tecnologie di propulsione, è sicuramente molto autorevole. Attraverso la sua divisione Mobility Solutions, che fattura oltre 47 miliardi di euro all'anno, Bosch spazia infatti da piccole parti...

  • Autostrade, torna il Tutor
    19 agosto 2019 - Autostrade per l'Italia informa che la Corte di Cassazione ha ritenuto del tutto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma in data 10 aprile 2018 aveva ritenuto che il sistema di controllo della velocità media, cosiddetto Tutor, violasse le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft e dovesse essere rimosso. Aspi ha già...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK