Mercato: bene dicembre ma non basta

Finalmente il segno positivo dopo tre mesi giù: a dicembre il mercato auto ha chiuso a quota 124.078 immatricolazioni, l'1,96 per cento in più rispetto alle 121.689 dell'ultimo mese del 2017. Il lieve recupero di dicembre, comunque, non modifica il bilancio negativo dell'anno: 1.910.025 nuove targhe contro il 1.971.345 dell'anno prima (-3,11 per cento).

Male FCA, che archivia le vendite del 2018 in calo del 10,41 per cento: 499.546 immatricolazioni contro le 557.607 del periodo gennaio-dicembre 2017. A dicembre, in particolare, ha perso più di un punto percentuale; le consegne sono state 31.648, 353 meno delle 32.001 del dicembre 2017.

Secondo il Centro Studi Promotor, la battuta d'arresto del mercato auto italiano ha diverse cause: alcuni costruttori hanno decelerato sui chilometri zero, dal 1° settembre è stato introdotto il nuovo sistema europeo di omologazione WLTP e, soprattutto, l'economia italiana ha progressivamente rallentato. La crescita del Pil, che nell'ultimo trimestre del 2016 e nel primo del 2017 aveva fatto registrare incrementi congiunturali dello 0,5 per cento, si è infatti via via ridotta fino al calo dello 0,1 nel terzo trimestre 2018 (peggioramento atteso anche nel quarto). 

Non stupisce dunque che la rilevazione mensile sul sentiment degli operatori auto condotta dal Centro Studi Promotor dica che l'11 per cento degli interpellati si attende una crescita della domanda, mentre il 52 ipotizza stabilità e ben il 37 per cento si aspetta una frenata.

  • Mercato Europa: il 2019 parte male
    15 febbraio 2019 - Dopo un 2018 in linea con l'anno precedente, in Europa (28+Efta) il trend appare peggiorare in questo inizio d'anno, visti i risultati del mese di gennaio che, secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, fa registrare una contrazione delle vendite del 4,6 per cento nel mese con 1.226.446 autovetture nuove contro...

  • Riparazione, costi in linea con l'inflazione
    13 febbraio 2019 - Nel 2018 il prezzo delle auto in Italia è aumentato più dell'inflazione. Lo rileva il Centro Studi Promotor sulla base degli indici nazionali Istat. A fronte di un incremento del livello generale dei prezzi al consumo dell'1,2 per cento, quelli delle automobili nuove sono aumentati dell'1,89, e questo per l'effetto dell'incremento del 2,04 per cento per...

  • Ecco dove si progetterà l’auto del futuro
    11 febbraio 2019 - Formare una nuova generazione di esperti dell'automotive in grado di affrontare la sfida del momento: progettare e sviluppare sistemi intelligenti per veicoli connessi e autonomi. Con questo obiettivo nasce il Master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT) su iniziativa delle Università...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK