Multe ingiuste? Ecco come fare ricorso

Multe per eccesso di velocità, per passaggio con semaforo rosso, per divieto di sosta... Per tutte o quasi c'è rimedio, o almeno si può provare a presentare ricorso. Il servizio lanciato da VINCO.NET, piattaforma accessibile sia da computer che da smartphone, sta registrando richieste contro multe ritenute illegittime o ingiuste al ritmo di 500 impugnazioni al mese, per un totale di 3.000 ricorsi preparati dallo scorso settembre.

Posto che nessuno mette in dubbio la funzione educativo-sociale della multa a seguito di infrazioni accertate del Codice della Strada, è anche vero che ci sono casi "in cui le multe non sono legittime a causa di strumenti di controllo non tarati a norma di legge o di vizi negli elementi essenziali. Oppure", si legge in una nota di VINCO.NET, "sono semplicemente ingiuste per errori di vario tipo che possono manifestarsi durante l'emissione di una multa".

Ed è qui che entra in gioco VINCO.NET. Il procedimento per effettuare il ricorso prevede di inviare online il verbale, di attendere un paio d'ore l'analisi di fattibilità del ricorso e, una volta effettuato il pagamento, l'assegnazione a un professionista del team che lavorerà sul ricorso al Prefetto. In un tempo massimo di 3-5 giorni lavorativi, il cliente riceverà via mail le istruzioni su come spedire il ricorso che potrà scaricare direttamente dal proprio account.

Se il Prefetto dovesse respingerlo, il cliente avrà diritto a un ricorso gratuito da presentare in seconda istanza al Giudice di Pace. Se anche il Giudice di Pace dovesse respingere il ricorso, VINCO.NET rimborserà quanto pagato anticipatamente dal cliente. L'intero processo di impugnazione può durare anche più di un anno, quindi nella peggiore delle ipotesi il cliente pagherà la multa dopo un anno e non subito. Il costo del servizio è pari al 30 per cento del valore della multa.

  • Mercato Europa: il 2019 parte male
    15 febbraio 2019 - Dopo un 2018 in linea con l'anno precedente, in Europa (28+Efta) il trend appare peggiorare in questo inizio d'anno, visti i risultati del mese di gennaio che, secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, fa registrare una contrazione delle vendite del 4,6 per cento nel mese con 1.226.446 autovetture nuove contro...

  • Riparazione, costi in linea con l'inflazione
    13 febbraio 2019 - Nel 2018 il prezzo delle auto in Italia è aumentato più dell'inflazione. Lo rileva il Centro Studi Promotor sulla base degli indici nazionali Istat. A fronte di un incremento del livello generale dei prezzi al consumo dell'1,2 per cento, quelli delle automobili nuove sono aumentati dell'1,89, e questo per l'effetto dell'incremento del 2,04 per cento per...

  • Ecco dove si progetterà l’auto del futuro
    11 febbraio 2019 - Formare una nuova generazione di esperti dell'automotive in grado di affrontare la sfida del momento: progettare e sviluppare sistemi intelligenti per veicoli connessi e autonomi. Con questo obiettivo nasce il Master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT) su iniziativa delle Università...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK