Maurizio Spagnoli: "Con easyADAS
la calibrazione è a domicilio"

Non si può dire che si faccia pubblicità, Maurizio Spagnoli, introvabile nello sconfinato world wide web con la sua 20 Garage. Ma solo perché la ricerca non è ben indirizzata. "Ha provato con easyADAS?", rilancia infatti l'autoriparatore di Cecina (Li).

easyADAS? Che cos'è?
L'altra mia attività. Dopo più di vent'anni come capofficina Audi-Volkswagen in una società di cui ero contitolare, e prima ancora una lunga esperienza a marchio Fiat, nel 2020 ho aperto 20 Garage. Ho rilevato i locali di una storica officina di Cecina, 250 metri quadrati coperti oltre al piazzale, e sono partito. Da solo e con la volontà di restare solo ma, da subito, con l'intenzione di buttarmi sugli ADAS.

Poi però è scoppiata la pandemia...
Ma io non ho avuto cali di lavoro, anzi. Sto crescendo anno su anno, grazie all'attività di riparazione tradizionale e a easyADAS.
Mi sono attrezzato con un furgone su cui posso caricare l'attrezzatura per le calibrazioni e offrire, se il cliente non è di Cecina, il servizio a domicilio.

Chi è il suo cliente? Il collega sprovvisto di attrezzatura o l'automobilista?
In questo momento punto ai professionisti, più avanti farò una campagna di sensibilizzazione mirata all'utente finale: quando va a ritirare la macchina deve esigere il certificato di taratura dei sistemi di assistenza alla guida. Ne va della sicurezza sua e dell'auto.

Si spieghi meglio...
I componenti elettronici che implementano i sistemi ADAS - radar anteriori e posteriori, lidar, telecamere frontali multifunzione, telecamere a 360 gradi... - non sono in grado di riconoscere una modifica fatta sulla vettura; per questo motivo si definiscono sistemi ciechi e di conseguenza hanno bisogno della taratura. Ma basta un errore millimetrico nel riposizionamento di un sensore, una rotazione di un grado più a destra o più a sinistra per rendere inefficaci i sistemi; di conseguenza il loro intervento non potrà essere incisivo e puntuale.

C'è più ignoranza o più incoscienza?
Non so dirle, però la centralina tiene memoria della taratura precedente l'intervento di riparazione. Il meccanico o il carrozziere deve sapere che si assume la responsabilità di rimettere l'auto e chi la guida sulla strada.

Alcuni suoi colleghi sembrano più spaventati dai costi dell'attrezzatura...
A partire da luglio, sulle auto di nuova immatricolazione sistemi come la frenata automatica di emergenza o di controllo della velocità saranno obbligatori. Il mercato potenziale è vastissimo. Io mi sono attrezzato per la taratura di telecamere, radar, side assist; l'ultimo acquisto è per calibrare il sistema LIDAR di un cruise control adattivo. Se non ti aggiorni non vai avanti, e per aggiornamento intendo anche la formazione: ho appena fatto il corso sugli Adas di AsConAuto Academy.

A proposito di AsConAuto, lei è cliente Cdrt per l'altro ramo della sua attività. Come si trova?
Bene, conoscevo il consorzio da prima che aprissi 20 Garage. Quando è passato Marco Conti, il promoter, non ha dovuto convincermi. Per me Cdrt vuol dire velocità, comodità (poter ordinare da portale e da app senza aspettare al telefono), disponibilità (ho tutti i riferimenti che mi servono nelle concessionarie da cui ordino i ricambi). E naturalmente ricambi originali.

  • Fare benzina in... dialetto
    17 agosto 2022 - Italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese e... dialetto. Curiosa iniziativa quella avviata da Eni che fa dialogare i suoi 1.700 terminali Eni Live Station con il cliente di turno nella lingua vernacolare del posto. Avviato a fine luglio in 17 impianti di distribuzione, il test è diventato prassi in quasi tutta Italia. La compagnia petrolifera...

  • Multe, Milano batte tutte
    15 agosto 2022 - È Milano a guidare la classifica delle città italiane che nel 2021 hanno incassato di più grazie alle multe stradali (102,6 milioni di euro per sanzioni da violazione del codice, di cui quasi 13 da autovelox), ma a Bologna spetta il primato della sanzione media procapite più elevata (96 euro). Sono dati pubblicati sul portale del Ministero dell'Interno...

  • Assicurazioni, il settore auto non cresce
    13 agosto 2022 - Diminuisce la raccolta premi del settore vita, che nel primo trimestre 2022 è stata di 27,3 miliardi di euro, l'8,8 per cento in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; in aumento quella del settore danni, che è stata di 10,2 miliardi, il 4,6 per cento in più rispetto al primo trimestre 2021. Lo rende noto l'Ivass, l'Istituto per la Vigilanza...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK