Il doppio ruolo di Simone Ballerini,
concessionario e autoriparatore

Dall'officina del nonno alla concessionaria. Un percorso che accomuna molti dei dealer italiani ma che, nel caso di Ballerini Auto a Campi Bisenzio (Fi), registra una tappa fuori programma determinata dall'avvento delle Placche PSA. È uno dei temi toccati con Simone Ballerini, socio titolare dell'azienda di famiglia.

Azienda che, dicevamo, nasce con il nonno...
Nonno Bruno, nel 1916. Io, che ho 37 anni, vedevo il babbo che faceva questo mestiere con soddisfazione e già da bambino dicevo: "Voglio farlo anch'io". Io e i miei cugini Francesco e Denise, figli dello zio Daniele che come papà Massimo aveva seguito il nonno. Tra parentesi, nonno Bruno è stato in concessionaria fino a 89 anni!
Aveva iniziato in una piccola officina di Campi Bisenzio, poi il babbo ha comprato il primo stabile, sempre a Campi, dove siamo rimasti per 30 anni fino al 2015, anno del trasferimento nella nuova sede di quattromila metri quadrati. Ballerini Auto nel frattempo diventava concessionaria ufficiale Opel, mentre nella sede gemella di Pistoia è Opel e anche Peuget, e oggi conta in tutto 35 tra dipendenti e titolari.
Ovviamente, l'approvvigionamento ricambi avviene presso la Placca PSA, per tutti gli altri marchi, invece, ci riforniamo dalle concessionarie del Cdrt.

La pandemia ha lasciato il segno?
Se guardiamo alle vendite di nuovo e usato, che resta l'attività preponderante, pur con le difficoltà note stiamo facendo buoni numeri, stiamo tornando ai livelli preCovid. Come assistenza ci siamo già arrivati. L'anno scorso ci siamo fermati solo durante il lockdown, poi abbiamo riaperto, logicamente non a pieno regime dal momento che il circolante era limitato; ma ora stiamo andando bene, in generale il 2021 è molto più positivo dell'anno scorso.
Abbiamo un buon giro di clienti che acquistano Opel e riparano da noi. E ne arrivano altri che magari hanno una seconda macchina in famiglia che non è Opel. 

Servizio completo?
Meccanica, gomme, elettrauto, e revisioni in appoggio. Ripariamo dall'utilitaria al veicolo commerciale, soprattutto gamma Opel ma non solo.
L'elettrico? Proprio questa mattina ho fatto un tagliando a una Corsa. Ho due meccanici certificati e sono strutturato con quattro colonnine, sia qui che a Pistoia, ma sono per uso interno. Il circolante comincia a esserci e a entrare in officina, ma di manutenzione non si fa un granché.

Qual è la scelta Ballerini in fatto di ricambi?
A parte l'urgenza, per cui magari puoi ripiegare sulla concorrenza, per il 90 per cento montiamo ricambi originali.
Con il Cdrt il rapporto è buonissimo, siamo tanto amici. Siamo stati tra i primi concessionari a diventare soci, nel 2000, e oggi che anziché distribuire riceviamo il rapporto è sempre buonissimo. Abbiamo la doppia consegna, Claudio (Landriscina, promoter di riferimento, nda) ci segue, è grazie all'amicizia che ho con lui che uso ARiA per fare gli ordini anziché il telefono. Il portale è troppo pratico...

È sempre così 'smart'?
Qui nessuno viene in smoking! La competenza la diamo di base, ma è la familiarità che fa tornare il cliente. La gestione è molto alla mano, ci si dà del tu, ci si conosce tutti per nome.

Ci sarà una quarta generazione Ballerini?
Io ho un bimbo di un anno, i mei cugini hanno tre maschi. È possibile…

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

  • Mercato Italia: novembre ancora in rosso
    1 dicembre 2021 - Di fronte alle prospettive di crescita dell'economia superiori alle attese, il mercato dell'auto va contromano e continua a perdere, mese dopo mese, migliaia di veicoli nuovi, mentre restano per strada milioni di vetture vecchie e inquinanti. A novembre non si ferma l'emorragia delle immatricolazioni, che con 104.478 unità registrate segna...

  • Euro Ncap, gli Adas nel mirino
    29 novembre 2021 - Per la prima volta il focus Euro Ncap sono stati gli Adas più diffusi utilizzati in autostrada. A partire da Highway Assist, che aiuta il conducente a mantenere una velocità costante, una corretta distanza di sicurezza e il veicolo al centro della corsia, facendo agire contemporaneamente il sistema Adaptive Cruise Control con il sistema di...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK