Andrea Bulli (Carrozzeria Mauro & Giancarlo), "L'originale per dormire sonni tranquilli"

"Da quando babbo ha aperto, nel 1971, si è portato dietro il nome. È insieme il buono e la mia galera". Lo dice con tono scherzoso, Andrea Bulli, ma che tradisce l'affetto e anche l'orgoglio di avere un padre che sulla qualità non fa e non ha mai fatto sconti. Se Carrozzeria Mauro & Giancarlo di Pontassieve (Fi) continua ad avere un'ottima fama, lo deve proprio a questo.

Dieci anni fa suo padre Mauro diceva di sè: "Io sono un pignolo, se non sono contento io non posso accontentare gli altri". La pensa come lui?
Esattamente, non posso uscire da certi schemi. Ho colleghi che mi dicono: "Hanno cambiato tutti, ma tu continui ad andare sull'originale". Finché riusciamo a reggere, saremo sempre orientati in quella direzione. Ogni mese spendiamo, in media, oltre diecimila euro in ricambi originali. Io sono per il dormire tranquillo, che non mi si venga a dire che con il parallelo la macchina torna uguale.
Non lo dico per presunzione, ma difficilmente perdiamo dei clienti. Quando succede è perché il cliente cerca a tutti i costi di spendere meno, senza badare al pezzo che gli montano.

Immagino che in Via Rossini non si presenti nessuno con il ricambio in mano...
Capita, ma rispondo sempre che preferisco non fare il lavoro. L'unica volta che ho sostituito un parabrezza portato da un cliente si è rotto. Ho dovuto ricomprarlo, ovviamente addebitandogli il costo, e da quel giorno ho detto "mai più".

'Mauro & Giancarlo' è rimasta carrozzeria? Le sirene del multiservice non vi tentano?
Siamo carrozzeria con l'intenzione di restarlo. Il lavoro non ci manca, anche se tra guerra e rincari non possiamo dire che siamo tranquilli.

Non ha citato il Covid...
Una leggera flessione l'abbiamo avuta, ma la carrozzeria è sempre rimasta aperta e abbiamo approfittato delle settimane di lockdown per metterci in pari con il lavoro arretrato.
Negli ultimi tre mesi avevamo ricominciato ad avere un numero di ingressi soddisfacente ma, l'ho come sentore, dal 29 agosto c'è di nuovo un rallentamento. Si sa che a settembre, dopo le ferie, la gente ha meno soldi, bisogna vedere come andrà con la riapertura delle scuole.

Resta ottimista per il futuro?
Io sono ottimista, se non lo fossi avrei già chiuso. Bisogna andare avanti anche se è durissima, i ricambi fanno fatica ad arrivare e succede, come oggi, di dover mandare a casa due dipendenti perché ho sei macchine in attesa e non so se e quando arriveranno i pezzi di ricambio. I tempi si sono allungati.
La conseguenza è che ho cinque macchine sostitutive e sono tutte fuori. Per me sono un costo che non ammortizzo. Questa mattina è arrivata una Fiat Panda che ha 'picchiato' ieri sera, il cliente non voleva l'auto sostitutiva e ci siamo buttati subito, fatto le foto e smontata.

Quanti ingressi conta mediamente?
Una decina a settimana di tutte le marche, con una prevalenza di Fiat e Volkswagen, dall'utilitaria all'alto di gamma. Abbiamo diversi rappresentanti come clienti che guidano vetture di categoria superiore.
Auto a noleggio? No, non lavoriamo con le flotte, quelle tariffe sono inaccettabili. Già siamo stati 'costretti' a sottoscrivere una convenzione con Unipol; d'altronde, in zona, nove automobilisti su dieci sono assicurati con quella compagnia e non possiamo permetterci di perdere una fetta di lavoro così consistente.

La vostra carrozzeria è affiliata da sempre al Cdrt. Che cosa vi tiene legati al consorzio dopo tanti anni?
Le rispondo con le parole di mio padre, che è qui e mi sente: "Il consorzio è una leggenda per noi, è una cosa meravigliosa". Aggiungo che Marco (Scarpi, promoter di riferimento, nda) è un fratello. Vedrà che se oggi pomeriggio i ricambi che stiamo aspettando con così tanta urgenza arrivano, li porterà di persona.

  • Auto, Pinterest per la Gen Z
    26 settembre 2022 - Il motore di ricerca visiva Pinterest aiuta i brand automobilistici a raggiungere la Gen Z, quindi i giovanissimi nati dopo il 1995. Per 8 potenziali acquirenti su 10 Pinterest è la piattaforma perfetta per scoprire nuovi marchi e prodotti auto; soprattutto, chi accede si dichiara pronto a procedere con l'acquisto una volta trovato il 'pin'...

  • Tesla: richiamo per un milione di modelli
    23 settembre 2022 - Tesla richiama 1,1 milioni di auto per problemi ai finestrini. Il colosso delle auto elettriche spiega che il sistema automatico potrebbe non reagire correttamente quando incontra un ostacolo nell'alzare i finestrini. Il problema può essere risolto con un aggiornamento del software. In una lettera al gruppo californiano, l'agenzia americana...

  • Mercato EV, Italia 12esima su 14
    21 settembre 2022 - Effettiva maturità e prontezza rispetto alla mobilità elettrica. È stata impostata su questi parametri la nuova analisi di EY EV (Electric Vehicle) Country Readiness Index, che classifica i 14 principali mercati automobilistici nel mondo analizzando l'offerta, la domanda da parte dei consumatori e la regolamentazione in vigore negli Stati presi...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK