Francesco Bartoli (Garage Bartoli):
"L'originale è trasparenza verso il cliente"

La miglior risposta alla crisi è un progetto di assunzione rimasto nel cassetto per un anno e che si è appena concretizzato. Siamo in Garage Bartoli, in Via Salvestri a Livorno, dove sul futuro non si scommette ma "il 2020 non è stato problematico più di tanto". Ecco a voi il cauto ottimismo di Francesco, terza generazione Bartoli alla guida dell'officina.

In principio è nonno Walter...
Che fonda l'officina negli anni 50 e poi passa il testimone a mio padre Sergio; nel 2009 subentro io, ma sono riuscito a lavorare anche con il nonno, prima di diventare dipendente di mio padre e dopo titolare unico. La struttura è quella delle origini, un capannone di 450 metri quadrati che abbiamo via via rimodernato, e dove siamo in sei a lavorare. Sei con l'ultimo assunto.

Vuol dire che il lavoro va?
Siamo officina meccanica, elettrauto, gommisti e, da tre anni, anche centro revisioni (mi appoggiavo a dei colleghi, ma mi appoggiavo troppo e ho deciso di fare da me). Devi diversificare, se no diventa un problema. Come ingressi viaggiamo sui 50 a settimana, l'80 per cento autovetture e il restante 20 trasporto leggero. Marchi? Fiat, a cui siamo legati fin dagli anni 60, incide per un buon 50 per cento. Ripariamo quello che circola nella zona, piccole utilitarie e fascia media, supercar di rado. Nell'ultimo anno o due abbiamo cominciato a vedere anche l'elettrico, l'ibrido già da un po'. Nei prossimi mesi, con Fiat che sta lanciando sul mercato modelli elettrici e ibridi, dovrò attrezzarmi con una colonnina per la ricarica elettrica. Non faccio investimenti a cuor leggero, ma bisogna andare avanti.  

Ha una clientela privata?
Per tre quarti. Il resto sono flotte: LeasePlan, Leasys, UnipolRental (ex Car Server). Si cerca di tenerle, ci proviamo, anche perché il noleggio porta lavoro di contorno.

Qual è la politica Bartoli in fatto di ricambi?
Fiat solo originale, il resto dipende dalle esigenze economiche del cliente, se vuole spendere meno gli monto anche un usato. Ma l'originale, parlo da meccanico, mi dà una trasparenza nei confronti del cliente e una copertura totale che i ricambi di concorrenza non danno.

Arrivano in Via Salvestri con il Cdrt?
Da dieci anni o quasi. Sono entrato nel consorzio perché me l'ha proposto la concessionaria Fiat di Livorno, sono rimasto perché il servizio è buono e il personale valido.
Apprezzo la serietà di tutte le persone che lavorano con il Cdrt, soprattutto del promoter, Marco Conti, che è di una disponibilità totale. Apprezzo l'organizzazione del servizio. E apprezzo Integra e la App, con cui faccio il 99 per cento degli ordini. Per me il telefono non esiste.

Le concessionarie come sono? Nel suo elenco non le ha citate...
Variegate. È come per i gusti del gelato: c'è quello che non mi piace e quello di cui vado matto. Alcune sono super disponibili ma ce ne sono altre che sembra di dover contattare la Nasa!

Parole chiave per definire Garage Bartoli?
Trasparenza, preventivi chiari, professionalità. Mia e dei miei colleghi, alcuni sono qui da 25 anni!

  • Sarà l'asfalto a ricaricare la batteria?
    17 maggio 2021 - Ricaricare l'auto elettrica mentre si guida, senza bisogno di fare il pieno a una colonnina, grazie alla tecnologia 'Dynamic Wireless Power Transfer' dell'israeliana Electreon, che prevede spire sotto l'asfalto che trasmettono l'energia wireless alla batteria del veicolo in movimento. È quanto si propongono di sperimentare nel prossimo autunno...

  • Mercato commerciali: bene con gli incentivi
    14 maggio 2021 - Il mercato dei veicoli commerciali segna una nuova crescita in aprile (+9,2 per cento) con 17.000 veicoli immatricolati, rispetto ai 15.562 dello stesso periodo 2019, anche in questo caso per il confronto non significativo con l'aprile 2020. Secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Uunrae, il primo quadrimestre archivia...

  • Auricolari alla guida? Meglio di no
    12 maggio 2021 - Utilizzare gli auricolari per ascoltare musica o podcast è indubbiamente rilassante, ma potrebbe essere pericoloso, e in alcuni Paesi addirittura illegale, farlo mentre si guida. Uno studio condotto da Ford nell'ambito della campagna Share The Road ha evidenziato come le persone che indossano le 'cuffiette' impiegano, in media, quattro...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK