Alessandro Bianchi a Rodi,
luna di miele... per quattro

"Mi ci hanno mandato di forza". Scherza Alessandro Bianchi quando gli chiedo se il viaggio premio a Rodi se l'è conquistato a braccio di ferro con i due soci. Invece, complice il suo matrimonio un paio di settimane prima, Valentino Cosci e Stefano Cirri hanno pensato bene di fargli un regalo extra. Ed eccolo, di nuovo in Italia Autocarrozzeria (azienda di Prato che fa capo ad Auto Italia Service), con i ricordi freschi di "una vacanza perfetta".

Una luna di miele imprevista?
Per me e mia moglie Elena, e per i nostri figli, Roberto di 20 mesi e Greta di nove anni (che la mattina andava al miniclub e spariva fino alla sera, spettacolare). È stato tutto perfetto, dal posto al servizio, all'organizzazione. Ci siamo trovati benissimo, anche a livello di situazioni personali, di amicizia, con i ragazzi del Cdrt. Davvero un bel gruppo.

Siete clienti del consorzio da molto?
A me sembra dal momento che il consorzio ha iniziato a lavorare su Prato. C'è un bel rapporto con Francesco (Petrocelli, promoter di riferimento, NdA), ma anche i colleghi che ordinano i ricambi con il portale di AsConAuto mi dicono che funziona tutto bene. Il servizio di consegna è due volte al giorno e dalle concessionarie, comprando tanti ricambi, quando abbiamo un problema sinceramente abbiamo un aiuto in più.

L'originale è una scelta esclusiva?
Quasi, anche perché molte volte vedo che il concessionario tende a fare dei buoni sconti. Alla fine, se il pezzo di concorrenza ti fa risparmiare qualcosa ma magari, specie sul lamierato o il rivestimento, 'fa schifo', mi scusi il termine, conviene montare ricambi originali.

Quanto si lavora in Via Roma 575?
Non si sta un minuto fermi! Nel reparto carrozzeria ripariamo dalle 15 alle 20 auto a settimana; per l'officina è più difficile rispondere perché c'è il giorno che ti capita il lavoro breve come la pasticca dei freni e settimane che su una macchina ci stai tre giorni; anche le revisioni sono difficili da quantificare, a volte si muovono tutti a fine mese, a ridosso della scadenza, e c'è la settimana che ne fai dieci e quella dopo che ne fai 25.

Siete un centro servizi a tutti gli effetti...
L'azienda nasce negli anni 80 come carrozzeria, ed era stata fondata dallo zio di Stefano Cirri con un altro socio. Poi nel 1999 ha traslocato dove siamo ora ed è entrato in società Valentino Cosci. Io, che avevo un'officina di meccanica-elettrauto, sono arrivato come dipendente nel 2008 e due anni dopo sono diventato socio. Quando si è liberato il capannone accanto alla carrozzeria ci siamo ampliati e abbiamo accorpato in un locale unico carrozzeria, officina ed elettrauto. Nel locale dove avevo la mia attività oggi abbiamo il servizio gomme e nel 2017 abbiamo aggiunto anche il servizio revisioni.

Restando multimarca?
Siamo stati autorizzati Alfa Romeo per un periodo, ma rendeva poco. Siamo multimarca ed entra di tutto, dalle piccole alle grandi, anche qualche camper e furgone.
Non abbiamo più convenzioni assicurative, che non funzionavano, e per il momento non abbiamo accordi nemmeno con le compagnie di noleggio. E comunque per il noleggio abbiamo il nostro marchio, Car Discount.

Perché i clienti scelgono Auto Italia Service?
Diamo un servizio a 360 gradi. E siamo sempre disponibili.

  • Colonnine elettriche: sorpasso storico!
    23 agosto 2019 - Nel Regno Unito si registra lo storico sorpasso dei punti di rifornimento per auto elettriche rispetto alle stazioni di rifornimento tradizionali per auto a benzina. L'evento è stato sottolineato con una nota dalla Nissan, produttrice della Leaf, auto elettrica più venduta in Europa. Nell'occasione, la Casa nipponica ha evidenziato come il sorpasso...

  • Alimentazioni: lunga vita a diesel e benzina!
    21 agosto 2019 - Il punto di vista di Bosch, che è il maggiore fornitore di componentistica e sistemi automotive al mondo, sullo sviluppo a medio e lungo termine delle tecnologie di propulsione, è sicuramente molto autorevole. Attraverso la sua divisione Mobility Solutions, che fattura oltre 47 miliardi di euro all'anno, Bosch spazia infatti da piccole parti...

  • Autostrade, torna il Tutor
    19 agosto 2019 - Autostrade per l'Italia informa che la Corte di Cassazione ha ritenuto del tutto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma in data 10 aprile 2018 aveva ritenuto che il sistema di controllo della velocità media, cosiddetto Tutor, violasse le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft e dovesse essere rimosso. Aspi ha già...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK