Andrea Langellotti: "La gente guarda DMAX
e pensa che basti un po' di fil di ferro"

Avrebbe potuto elencare, come fanno molti autoriparatori, la qualità del lavoro finito, la disponibilità, i prezzi... Invece, quando chiedo ad Andrea Langellotti, socio titolare con il padre Domenico, perché i clienti scelgono LG Carrozzeria di Spicchio-Sovigliana (Fi), risponde: "Perché siamo una carrozzeria di nuova concezione e siamo tutti giovani, ragazzi sotto i 40 anni. Siamo il futuro". 

Un futuro che affonda le radici in una vecchia carrozzeria...
Carrozzeria Morelli, rilevata dal mio babbo che aveva cominciato a fare questo mestiere a 11 anni. Io ci sono entrato a venti, subito dopo il militare. Oggi siamo soci io e lui e abbiamo con noi altri sette tecnici e un'amministrativa.
Siamo in questa sede da dieci anni, 700 metri quadrati coperti di proprietà.

A guardare il vostro sito sembrate molto sbilanciati sul restauro. È così?
È un'attività che ultimamente abbiamo un po' abbandonato. Papà è un collezionista di auto d'epoca e la carrozzeria ha fatto un percorso di restauro importante, ma è un lavoro che porta via tanto tempo e tanti soldi. La gente guarda DMAX e crede che per aggiustare una macchina basti un po' di fil di ferro.

Quindi il grosso è carrozzeria tradizionale?
Ma fatta con tecnologie e attrezzature all'avanguardia. Ripariamo tutto quello che circola, dalla Panda al Suv passando per i, pochi, veicoli commerciali. Abbiamo fatto i corsi e siamo attrezzati anche per lavorare su veicoli ibridi ed elettrici.
Il Covid? Abbiamo accusato il colpo, un calo nella media, ci sono settori che hanno sofferto molto di più. Da settembre stiamo ripartendo, però c'è ancora un po' di cautela, la clientela ripara se proprio deve.

Convenzioni ne avete?
Solo assicurative, con le compagnie di noleggio abbiamo scelto di non lavorare: 24 euro all'ora sono una rimessa, e anche se ti fanno fare tremila auto all'anno non è un canale redditizio.
Non ci siamo mai legati nemmeno alle Case, siamo volutamente multimarca. Quando ci siamo trasferiti in questo capannone nuovo ci hanno corteggiato, ma le richieste erano troppo esose: volevano tot volumi di acquisti di ricambi garantiti, però non garantivano lavoro.
Continuiamo a seguire la nostra clientela privata.

A proposito di ricambi: essendo clienti Cdrt diamo per scontato l'uso dell'originale?
Noi se è possibile mettiamo ricambi originali, perché sono migliori e le macchine tornano meglio. Il cliente non lo vede, un paraurti quando è sopra è sopra, ma un paraurti originale in un secondo lo monto, per uno di concorrenza uno dei miei ragazzi ci perde un'ora e mezza.
Il non originale va bene se una macchina ha vent'anni e la riparazione è antieconomica.
Almeno l'80 per cento dei ricambi è originale e arriva qui con il Cdrt. Le dico la verità, siamo diventati clienti per la consegna, poi c'è stata una pausa perché l'ex socio di mio padre aveva deciso diversamente, ma non appena sono subentrato io siamo tornati con il consorzio.

Tutto bene anche con le concessionarie?
Uhm, non direi. Perché se ho da resettare una centralina e mi danno un appuntamento a una settimana non posso aspettare, che cosa dico al mio cliente? Non sono tutte così, c'è anche quella più veloce che in due giorni risolve, se no devi uscire dal circuito e appoggiarti a qualche collega più attrezzato.

Investimenti in vista?
Sistemi di calibrazione ADAS, ormai tutte le macchine hanno almeno la telecamerina davanti. Ci sto pensando e quando sarà sarà un acquisto, non un noleggio.

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

  • Mercato Italia: novembre ancora in rosso
    1 dicembre 2021 - Di fronte alle prospettive di crescita dell'economia superiori alle attese, il mercato dell'auto va contromano e continua a perdere, mese dopo mese, migliaia di veicoli nuovi, mentre restano per strada milioni di vetture vecchie e inquinanti. A novembre non si ferma l'emorragia delle immatricolazioni, che con 104.478 unità registrate segna...

  • Euro Ncap, gli Adas nel mirino
    29 novembre 2021 - Per la prima volta il focus Euro Ncap sono stati gli Adas più diffusi utilizzati in autostrada. A partire da Highway Assist, che aiuta il conducente a mantenere una velocità costante, una corretta distanza di sicurezza e il veicolo al centro della corsia, facendo agire contemporaneamente il sistema Adaptive Cruise Control con il sistema di...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK