Gianni Materassi (Materassi Auto),
"App A-Service funziona ed è velocissima"

"Se un particolare è difficile da spiegare alleghi una foto ed è fatta". Gianni Materassi è decisamente soddisfatto della App A-Service, che gli evita "di perdere tempo al telefono e in più è velocissima". Siamo andati a trovarlo nella sua 'Materassi Auto' a Londa (Fi).

Titolare unico?
Siamo tre soci, oltre a un dipendente: io, mio fratello Maurizio e nostro cugino Massimo, figlio dello zio Mario che ha fondato l'azienda insieme a nostro padre, Paolo, nel 1966.
Ci sono entrato perché questo lavoro mi piaceva, ora mi piace un po' meno. È un mestiere sempre meno appetibile, è difficile anche trovare giovani che abbiano voglia di farlo.
Comunque siamo qui, in una sede di circa 500 metri quadrati coperti sufficienti per il giro di lavoro.

Vendita e riparazione?
Materassi Auto è sempre stata vendita, di nuovo e usato, e riparazione. Direi metà e metà. Io seguo le vendite e Maurizio e Massimo l'assistenza, che vuol dire carrozzeria, officina, gomme e centro revisioni (siamo in società con un consorzio).

Il lavoro si è riassestato dopo lo tsunami Covid?
Abbiamo sofferto finché non è arrivato il finanziamento dallo Stato e siamo riusciti a pagare i fornitori. Marzo, aprile e maggio 2020, con le vendite bloccate e la circolazione quasi a zero, sono stati pesanti. Nemmeno ora siamo tornati ai livelli 2019, c'è una settimana buona e una che lo è meno, ma anche prima del Covid la situazione non era stabile.

Che cosa si ripara in Via Roma?
Prevalentemente utilitarie e medio piccole. Siamo multimarca dopo essere stati autorizzati Fiat fino al 1998, fino a che le richieste sono diventate troppo onerose. Viaggiamo su una media settimanale di una trentina di auto, più di officina che di carrozzeria.
Si vede anche qualcosa di ibrido e di elettrico, io stesso ho venduto diverse auto ibride e mi aspetto che comincino ad arrivare nel giro di qualche mese. Come corsi PesPavPei siamo a posto.

Convenzioni ne avete?
Nessuna, né con le compagnie assicurative né con quelle di noleggio. Il nostro paese è piccolo e molto lontano dalla città, sarebbe un problema lavorare con le flotte. E carrozzerie convenzionate con le assicurazioni ce ne sono già tante.
Lavoriamo con il nostro cliente, privato e fidelizzato. Ne abbiamo a Londa e in un raggio di una trentina di chilometri, anche i clienti storici tornano sempre.

Siete clienti Cdrt, montate cento per cento originale?
L'originale è sempre originale, soprattutto sulla carrozzeria non c'è da rimettere mano e si risparmia tempo. E poi non è detto che il ricambio di concorrenza costi di meno, spesso faccio il doppio preventivo.
Sì, qualcuno che si presenta con il ricambio in mano c'è, e se io gli dico di no troverà un collega che gli dirà di sì. Quindi, se vuole fare il lavoro, la manodopera gli costerà di più (sia sulle gomme che sulla riparazione) e non avrà la garanzia sul ricambio. Ora comunque la vendita su internet si è un po' stabilizzata.

Del servizio del Cdrt è soddisfatto?
Siamo stati tra i primi clienti, non subito ma dal secondo anno. Il primissimo motivo è stato e resta la consegna a domicilio, ma io sono anche uno che usa e apprezza sia la App che ARiA. L'applicazione è velocissima, se un particolare è difficile da spiegare alleghi una foto ed è fatta. Funziona molto bene e non perdi tempo al telefono con le concessionarie.

Concessionarie che contatta quando ha bisogno di assistenza?
Può capitare e di solito troviamo collaborazione. Ma siamo abbastanza autonomi, abbiamo due strumenti di diagnosi e il consorzio revisioni di cui siamo soci ci mette a disposizione molte attrezzature gratuitamente.  

Secondo lei il cliente sceglie Materassi Auto perché?
L'esperienza, il nome sul mercato da più di cinquant'anni, l'ottimo rapporto che instauriamo con i clienti. La serietà prima di tutto e per qualunque problema rispondiamo noi.

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

  • Mercato Italia: novembre ancora in rosso
    1 dicembre 2021 - Di fronte alle prospettive di crescita dell'economia superiori alle attese, il mercato dell'auto va contromano e continua a perdere, mese dopo mese, migliaia di veicoli nuovi, mentre restano per strada milioni di vetture vecchie e inquinanti. A novembre non si ferma l'emorragia delle immatricolazioni, che con 104.478 unità registrate segna...

  • Euro Ncap, gli Adas nel mirino
    29 novembre 2021 - Per la prima volta il focus Euro Ncap sono stati gli Adas più diffusi utilizzati in autostrada. A partire da Highway Assist, che aiuta il conducente a mantenere una velocità costante, una corretta distanza di sicurezza e il veicolo al centro della corsia, facendo agire contemporaneamente il sistema Adaptive Cruise Control con il sistema di...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK