Silvia Fantozzi (Carrozzeria Moderna),
"Non smettiamo di fare progetti"

Continuare a fare progetti anche quando la pandemia costringe a tenerli nel cassetto. È così che si ragiona in Carrozzeria Moderna, azienda di Fornacette (Pi) prossima ai 60 anni di attività: "Ce la stiamo mettendo tutta", conferma Silvia Fantozzi, socia titolare insieme a Ettore Profeti e Antonio Parentini, "pensando a investire e a crescere".

Partendo da dove?
Dal 1963. Di noi soci, Ettore è nipote di Adorno Profeti e Antonio è figlio di Mireno Parentini, due dei quattro fondatori. Io sono entrata a gennaio 2019 per amore di questo lavoro, seguo l'amministrazione, i sinistri e i clienti. Ettore è stato un operativo e oggi è passato alla preventivazione, gestione del cliente e degli ordini, organizzazione del piano settimanale lavorativo. Ci deve essere sinergia tra il reparto tecnico-produttivo e quello amministrativo.

Dove siete?
Nella sede che consideriamo definitiva dal 1971: 600 metri quadrati di area operativa e altri duemila esterni. Lavoriamo in undici, noi tre soci e otto dipendenti, un organico stabile da anni che la pandemia non ha intaccato.

A proposito, com'è stato il 2020 e come sta andando questo 2021?
Eravamo in crescita prima che scoppiasse la pandemia, e anche se il 2020 è stato un anno particolare non ci possiamo lamentare rispetto all'andamento generale del mercato. Il 2021 è in linea con il 2019, il primo anno di nuova gestione in cui abbiamo incrementato offerta e lavoro.

Che cosa offre Moderna?
Tutto, anche il caffè! Cerchiamo di dare al cliente un servizio completo, anche andando a prendere la macchina e a riconsegnargliela a casa.
Oltre alla carrozzeria facciamo meccanica, soccorso stradale, sostituzione e riparazione cristalli; e siamo convenzionati con operatori esterni per le gomme, le revisioni e l'applicazione delle pellicole. Il cliente lo coccoliamo anche quando l'intervento non è propriamente nostro. Tendiamo al servizio personalizzato ma, di base, c'è un lavoro fatto a regola d'arte; restituire la macchina lavata e profumata si fa sempre, è un servizio accessorio. E garantiamo l'auto sostitutiva gratuita.

Siete autorizzati Renault. Quanto incide il marchio sugli ingressi?
Siamo autorizzati Renault dal 2004 e Dacia dal 2010, e dal 2019 abbiamo implementato il rapporto con la nostra concessionaria di riferimento. Renault e Dacia incidono per oltre la metà del totale ingressi. Entra quello che circola, ibrido compreso, e si comincia a vedere l'elettrico.

Come clienti Cdrt la prima opzione è il ricambio originale?
Se il cliente ha ragione, a meno di riparazioni antieconomiche si va sull'originale. Se ha colpa si valuta in fase di preventivazione, ma la nostra prima scelta è sempre il ricambio originale.
Ettore usa la App A-Service, che è molto comoda per fare l'ordine e per controllare i tempi di consegna; se invece ci sono cose particolari di cui parlare chiama il magazziniere.
Siamo clienti Cdrt da anni, ci troviamo benissimo sia per la consegna (anche se speriamo sempre di riuscire ad anticiparla al mattino), sia per i pagamenti. E se c'è una problematica Marco (Conti, promoter di riferimento, nda) la risolve. E ci informa anche su eventuali nuovi riferimenti nei magazzini.

Magazzini collaborativi in caso di necessità?
Se sono del Cdrt molto.

Passata la pandemia quale sarà il primo progetto da tirare fuori dal cassetto?
Ampliare il nostro forno, gli investimenti saranno anche strutturali.

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

  • Mercato Italia: novembre ancora in rosso
    1 dicembre 2021 - Di fronte alle prospettive di crescita dell'economia superiori alle attese, il mercato dell'auto va contromano e continua a perdere, mese dopo mese, migliaia di veicoli nuovi, mentre restano per strada milioni di vetture vecchie e inquinanti. A novembre non si ferma l'emorragia delle immatricolazioni, che con 104.478 unità registrate segna...

  • Euro Ncap, gli Adas nel mirino
    29 novembre 2021 - Per la prima volta il focus Euro Ncap sono stati gli Adas più diffusi utilizzati in autostrada. A partire da Highway Assist, che aiuta il conducente a mantenere una velocità costante, una corretta distanza di sicurezza e il veicolo al centro della corsia, facendo agire contemporaneamente il sistema Adaptive Cruise Control con il sistema di...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK