Autocarrozzeria Nuti in viaggio premio,
"Vuol dire che abbiamo lavorato bene"

In azienda dal 2000 come collaboratore familiare, allo stesso modo del fratello Lorenzo, Silvia Nuti annuncia una novità: lei e Lorenzo sono entrati in società in 'Autocarrozzeria Luigi Nuti' di Madonna dell'Acqua (Pi).

Vostro padre ha deciso di andare in pensione?
Assolutamente no, è tuttora amministratore unico.

Mi racconta l'azienda in breve?
Papà, che ha sempre fatto il carrozziere in proprio, nel 1998 si è trasferito qui, in Via Francesco Redi a Madonna dell'Acqua, perché i vecchi locali non erano più adeguati. Oggi lavoriamo con tre dipendenti e mezzo, nel senso che il quarto è part time, in una struttura di 900 metri quadrati coperti su una superficie complessiva di poco meno di 5.000. È attrezzata di tutto punto: abbiamo due cabine forno, una sala tintometro, un banco di controllo scocca, tre sollevatori a pavimento, un sistema di bracci aspiranti... Senza falsa modestia, siamo parecchio all'avanguardia.

Autorizzati Ford "da sempre" e Volkswagen "da quattro anni"...
Registriamo una media di 8-14 ingressi a settimana: c'è lo specchietto da sostituire ma c'è anche la fiancata da rifare. Ripariamo di tutto, con Ford che incide poco, un 10 per cento, e Volkswagen parecchio di più, circa il 40.
Siamo anche convenzionati con LeasePlan e abbiamo diverse convenzioni con le compagnie assicurative, che canalizzano abbastanza da giustificare gli accordi.
Per noi il cliente è cliente, che ci porti un Porsche (beato lui!) o un'utilitaria. Alcuni sono fedelissimi, e sono quelli che ti lasciano le chiavi e non vogliono sapere niente; altri arrivano per un preventivo di dieci euro più basso.

Rispetto ai ricambi qual è la politica Nuti?
Il più possibile ricambi originali, siamo al 99 per cento.

Arrivano via Cdrt?
Siamo diventati clienti anni fa per il vantaggio della consegna a domicilio, ma negli anni abbiamo potuto apprezzare anche altro: l'abbattimento dei costi nei pagamenti grazie all'unica ricevuta bancaria a fine mese, la disponibilità dei magazzinieri delle diverse concessionarie (non è mai successo, ma sappiamo che se un fornitore non ci dovesse andare bene possiamo sceglierne un altro dello stesso marchio), la certezza che arriveranno i ricambi originali che abbiamo ordinato anche se il magazzino di quella concessionaria non è più a Pisa ma, poniamo, a Firenze.

Qualcosa di migliorabile?
Aspetti che chiedo 'l'aiutino' a casa. No, nessuna lamentela, va tutto bene.

Avete vinto il viaggio premio a Rodi con la campagna AsConAuto 'L'Originale Ti Premia'. Chi parte?
Va papà, con la mamma. Compriamo quello che serve quando serve, ma siamo contenti perché il risultato rispecchia il buon andamento lavorativo. Purtroppo non ci si può contare, il lavoro ha alti e bassi, a volte ce n'è di più a volte di meno, la crisi è sempre in agguato. Comunque aver vinto il viaggio premio ci fa piacere, vuol dire che abbiamo lavorato bene. Speriamo che vada sempre così...

  • Autopromotec, su il sipario
    22 maggio 2019 - Primo giorno oggi di Autopromotec, biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico che da oltre mezzo secolo riunisce nel Quartiere Fieristico di Bologna il settore dell’assistenza ai veicoli. Fino a domenica 26 i professionisti dell’intera filiera hanno la possibilità di osservare da vicino il top per la manutenzione e la riparazione...

  • Golf, un mito senza fine
    20 magio 2019 - La tanto attesa nuova generazione della Golf, la ottava dal debutto di questo modello nel 1974, arriverà in ottobre. A confermarlo è stato Herbert Diess, Ceo del Gruppo Volkswagen, che ha annunciato, durante la conferenza annuale degli azionisti, che la presentazione avverrà nella storica sede di Wolfsburg, dove nel 1937 è iniziata...

  • Guarda che luna, anzi no
    17 maggio 2019 - Sapevate che la luna piena influisce sulle percezioni dei guidatori e li distrae aumentando il rischio di incidenti del 4 per cento? Lo sostengono i ricercatori Donald Redelmeier dell'Università di Toronto ed Eldar Shafir della Princeton University, in uno studio che ha preso in esame 850mila sinistri avvenuti negli ultimi cinque anni in Giappone e circa...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK