Samuele Cambioni (Carrozzeria Polo),
"Ricambi originali, sincerità e prezzi onesti"

"Mi tolga una curiosità: perché Polo?"
"Forse per la pubblicità della caramella menta".
Si chiude così, in tono semiserio, la chiacchierata peraltro serissima con Samuele Cambioni, socio titolare insieme al fratello Nicola di Carrozzeria Polo a Pontedera (Pi). Una realtà che possiamo definire storica.

Classe 1976?
Esattamente. L'hanno fondata babbo e zio, Claudio Cambioni e Paolo Fruzzetti. E sì, l'anticipo, hanno passato le consegne ma sono tutti e due ancora operativi, hanno la carrozzeria nel sangue. Io invece da ragazzo ero più orientato sull'officina, ma alla fine l'ambito è lo stesso: macchine.
Lavoriamo in cinque, segretaria compresa, nella sede delle origini, circa 500 metri quadrati di area operativa in cui nel tempo abbiamo apportato qualche miglioria.

Restando 100 per cento carrozzeria?
Diciamo 90, perché offriamo anche il soccorso stradale con carro attrezzi di proprietà e, appoggiandoci a un centro vicino, il servizio revisioni.
Siamo autorizzati Opel, una garanzia di continuità del lavoro, un ammortizzatore per completare la settimana, visto che siamo ancora in una fase di alti e bassi.

Strascichi della pandemia?
Più che altro preoccupazioni legate al periodo, le esigenze della famiglia vengono prima e se c'è da decidere come spendere si preferisce investire nel motore che nella carrozzeria.
Comunque 2020 e 2021 sono andati abbastanza bene, ci siamo gestiti. Avevamo anche delle auto d'epoca da restaurare - lavori che tendiamo a non accettare perché i proprietari sanno che vanno per le lunghe ma vanno comunque fatti - e ci siamo portati avanti rimettendoci quasi in pari.
Quest'anno vedo che a fine settimana si consegna tutto, a differenza dei tempi migliori in cui avevi più macchine sul piazzale, e anche gli appuntamenti si prendono a breve termine, già per la settimana successiva.

Chi e che cosa entra in via Machiavelli?
Oggi il lavoro più sereno è quello assicurativo, il privato tende a fare più preventivi in più carrozzerie.
Ripariamo dall'utilitaria all'auto di fascia media e medio alta, e qualche veicolo commerciale.

Senza convenzioni?
Né con le compagnie assicurative né con quelle di noleggio. Restiamo indipendenti, non vogliamo vincoli. Per la struttura che siamo, e lavorando in famiglia, va benissimo così, ci piace coccolare il nostro cliente.

Utilizzando ricambi originali?
L'originale ti ripaga sempre, non c'è discussione, il risultato è migliore per noi e per tutti. Poi capita il privato che deve sistemare la macchina a ogni costo e allora devi cercare il pezzo da demolizione, ma noi tendiamo sempre all'originale.
Facciamo l'ordine - un po' con ARiA e un po' via telefono, soprattutto per i ricambi più complicati - e il Cdrt consegna. Quella della consegna a domicilio è una comodità, sono puntuali e ci si organizza. Prendiamo appuntamento con il cliente quando siamo certi di avere i pezzi in casa e di potergli dare una delle tre auto sostitutive come auto di cortesia.

È soddisfatto anche dell'assistenza fornita dalle concessionarie socie?
Comprando l'originale l'appoggio c'è sempre. Adas, airbag, parabrezza, fanali da riprogrammare... non ci sono problemi.

Perché il cliente sceglie Carrozzeria Polo?
Sincerità e prezzi onesti, e poi stare dietro al cliente, non abbandonarlo nella fase di gestione è una cosa che ripaga.

  • Fare benzina in... dialetto
    17 agosto 2022 - Italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese e... dialetto. Curiosa iniziativa quella avviata da Eni che fa dialogare i suoi 1.700 terminali Eni Live Station con il cliente di turno nella lingua vernacolare del posto. Avviato a fine luglio in 17 impianti di distribuzione, il test è diventato prassi in quasi tutta Italia. La compagnia petrolifera...

  • Multe, Milano batte tutte
    15 agosto 2022 - È Milano a guidare la classifica delle città italiane che nel 2021 hanno incassato di più grazie alle multe stradali (102,6 milioni di euro per sanzioni da violazione del codice, di cui quasi 13 da autovelox), ma a Bologna spetta il primato della sanzione media procapite più elevata (96 euro). Sono dati pubblicati sul portale del Ministero dell'Interno...

  • Assicurazioni, il settore auto non cresce
    13 agosto 2022 - Diminuisce la raccolta premi del settore vita, che nel primo trimestre 2022 è stata di 27,3 miliardi di euro, l'8,8 per cento in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; in aumento quella del settore danni, che è stata di 10,2 miliardi, il 4,6 per cento in più rispetto al primo trimestre 2021. Lo rende noto l'Ivass, l'Istituto per la Vigilanza...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK