Johnni Laffi (Carrozzeria Record),
"A Service Day per capire dove va il mercato"

Ha partecipato a Service Day e, mesi fa, al viaggio premio a Capo Verde organizzato dal Cdrt. Parlare con Johnni Laffi, socio titolare di Carrozzeria Record a Prato, è parlare con un autoriparatore imprenditore.

Era importante esserci alla due giorni sul post-vendita di Verona?
Avevo partecipato anche all'ultima edizione di Brescia, prima del Covid. L'automotive sta cambiando, se non ti guardi attorno rischi di non capire come va il mercato. È un mondo difficile, nemmeno le Case sanno cosa faranno fra tre mesi, figuriamoci noi nel nostro piccolo. Francesco Petrocelli, il mio promoter, aveva sponsorizzato l'evento, ma io avevo già deciso di andarci sia venerdì che sabato.

Ha fatto bottino?
Sono andato a colpo sicuro, quando mi hanno mandato il programma ho cercato le cose che mi interessavano: principalmente il futuro dell'automotive e la ricerca del personale.
Ho anche girato per gli stand, siamo carrozzeria autorizzata Volkswagen e sono andato a parlare con loro, che conoscevo dalla vecchia edizione. Poi Würth, di cui siamo clienti da anni, e un paio di aziende che si occupano dell'accettazione evoluta; non ho approfondito perché erano per me troppo avanti, ma vale sempre lo sguardo sul futuro.
Quello che ho portato a casa sono state soprattutto conferme: non siamo estranei a questo percorso innovativo.

Passerà dalla teoria alla pratica?
Più che altro dobbiamo lavorare su tempistiche e processi, su questi aspetti c'è da affinarsi tanto, l'organizzazione è cruciale. Siamo quattro soci e sono io che sto dietro a queste cose, ma riporto dieci e riesco ad applicare due. Ogni volta, comunque, si progredisce.

Ci dica di più di Carrozzeria Record.
Cinquant'anni l'anno scorso, è stata fondata nel 1972 da Franco Bartolini. E anche lui non era solo. Nel senso che in carrozzeria c'è sempre stata questa politica: tenere i dipendenti di fiducia e, via via che i 'vecchi' soci si ritirano, inserirli. È così che oggi siamo contitolari io, che sono un battitore, Luciano Salute e Francesco Bartolini, due verniciatori, e Andrea Goti, il nostro legale rappresentante.
È una politica che paga. Fino ad ora ha funzionato bene, mai attriti... Un modello da esportare dice? Sì, ma ci vuole intelligenza.

Con quattro dipendenti l'organico è completo?
Attualmente non stiamo cercando personale, ma sono dell'idea che una lacuna enorme - nel territorio di Prato, Pistoia, Firenze - sia proprio quella delle scuole. Conosco ragazzi dei professionali che ci vanno e sono davvero a zero. Se ci fossero gli stagisti li prenderei, ma in passato dei tre che sono arrivati da noi non si è fermato nessuno.

Com'è oggi il giro di lavoro?
Anche durante la pandemia il lavoro è stato costante, non abbiamo patito. Il 'cartello' Volkswagen aiuta tanto, siamo autorizzati dal 2016 e sulla dozzina di ingressi a settimana il marchio incide per il 50-60 per cento.
Da qualche mese siamo anche autorizzati Volkswagen Veicoli Commerciali: Toscandia era scoperta e si è appoggiata a noi, per ora canalizza poco ma qualcosa arriva.
Un'altra novità, meno recente, è la strumentazione per calibrare gli Adas: avevamo già il sistema di diagnostica Texa, e visto che il parco auto è abbastanza recente e parabrezza se ne cambiano tanti - quindi la calibrazione di telecamere e sensori è sempre prevista - abbiamo deciso di investire in quella direzione. Noi lo utilizziamo tutti i giorni, almeno una volta, e siamo punto di riferimento per qualche collega carrozziere della zona.

Siete carrozzeria pura?
Lavoriamo in 750 metri quadrati operativi e siamo 'solo' carrozzeria, anche perché l'officina andrebbe a fare concorrenza diretta a Volkswagen service. La nostra meccanica è esclusivamente legata al sinistro.
Non abbiamo convenzioni né con le compagnie assicurative né con quelle di noleggio. A distanza di anni, si conferma la bontà della scelta.

È stata una buona scelta anche quella di affiliarvi al Cdrt?
Premesso che montiamo quasi solo ricambi originali, da sempre e ancora di più da quando siamo carrozzeria autorizzata, saranno 12-13 anni che siamo clienti Cdrt. Quando c'è tanto lavoro e devi 'viaggiare' non ti puoi permettere di perdere tempo ad adattare i ricambi di concorrenza. Per la mia esperienza, sono migliorati anche i rapporti con le Case: hanno cambiato mentalità per tanti motivi (prima lavoravano a prescindere mentre adesso devono rapportarsi anche con noi), però il dato di fatto è che si lavora meglio.
Con il consorzio funziona tutto, e Francesco è il numero uno al mondo, una persona stupenda. Ma anche Alessio (Vitali, responsabile del Distretto, nda), i ragazzi che consegnano… Non so se siamo noi ad essere fortunati.

Essere stati selezionati per il viaggio premio non è fortuna, ve lo siete guadagnato...
E siamo stati benissimo, io e la mia compagna. Ho fatto due soli viaggi con il consorzio, il primo nel Madagascar e, glielo dico, non me lo deve toccare nessuno. Però Capo Verde ha il suo fascino, il villaggio era meraviglioso, fare il bagno in mezzo ai coralli un'esperienza bellissima. Siamo stati bene anche con i gli altri partecipanti: oltre ai promoter e Alessio, c'è sempre un gruppetto di persone con cui ci si conosce. Una garanzia.

Chiudiamo con uno slogan? In Carrozzeria Record perché?
Il rapporto con il cliente, e quindi la qualità del lavoro, è il nostro cavallo di battaglia. Serietà, gestione sinistri... con la nostra esperienza facciamo stare tranquillo il cliente. Ho un amico che sta a Firenze sud e mi dice: "Io la macchina la porto da te anche per fare meccanica anche se non sei meccanico. Perché mi fido di te".

  • Usato: 10 mesi consecutivi di crescita
    29 novembre 2023 - Prosegue il trend positivo del mercato delle auto usate (con dati in attesa di consolidamento) anche nel mese di settembre, che porta a 10 i mesi consecutivi di crescita: con 428.967 trasferimenti di proprietà si registra una crescita del 7,1 per cento rispetto ai 400.560 dello stesso periodo 2022 (che a sua volta aveva evidenziato un calo del...

  • Aci promuove il turismo a quattro ruote
    27 novembre 2023 - Oltre 900 gare a stagione, in 25 discipline sportive 'a quattro ruote', sotto l'egida dell'Automobile Club d'Italia. In occasione del Forum Internazionale del Turismo 2023 il presidente, Angelo Sticchi Damiani, ha ricordato come quello del turismo sia "un cardine fondante di Aci, che promuoviamo da 118 anni in ogni sua forma puntando...

  • Le più verdi tra le verdi
    24 novembre 2023 - Cinque stelle per Tesla Model S, MG 5 e Renault Kangoo e-tech, due stelle e mezzo per Mazda CX-60, Mitsubishi ASX, Alfa Romeo Tonale ibride e anche per Bmw X1 sDrive18i, l'unico veicolo alimentato a benzina sui sette messi alla prova nella quinta serie di test Green NCAP del 2023. Punteggio massimo dunque per Tesla Model S, che...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK