Viaggio premio in Madagascar,
il programma day by day

Atterrati! I dieci autoriparatori del Cdrt premiati per la loro fedeltà al ricambio originale sono arrivati in Madagascar, meta del viaggio incentive riservato ai migliori tra i clienti AsConAuto che hanno scalato le classifiche de L'Originale Ti Premia. Alloggiano al Club Andilana Beach Resort, sull'isola di Nosy Be, il luogo ideale per godere di una natura incontaminata, per rilassarsi staccando la spina, per divertirsi grazie allo staff di animazione dedicato e, perché no?, per fare squadra con i colleghi del proprio e di altri consorzi.
La struttura è un 4 stelle superior realizzato nel tipico stile coloniale del luogo che non farà rimpiangere la lontananza da casa: a gestione italiana, garantisce un'attenzione particolare alla cucina e a tutte le esigenze degli ospiti.

Domani, per chi è alla ricerca del relax, la spiaggia delle tartarughe regala momenti di silenzio assoluto e la possibilità di praticare snorkeling nelle vicine formazioni coralline. Chi invece preferisce dedicarsi allo sport potrà partecipare ai numerosi tornei organizzati dallo staff. Serata tipica 'Malgascia' in villaggio.

Domenica è giornata di escursioni: si visiterà il grande villaggio di Dzamandzar, sede dell'antico zuccherificio e rhumerie di Stato, si potrà passeggiare tra le vie della città, curiosare tra i mercati e vivere la realtà locale. Si raggiungerà quindi Hell Ville, città da 60.000 abitanti caratterizzata dai TokTok, i mercatini di spezie e le case coloniali. Sarà poi la volta della vecchia capitale Amarodoka prima di concludere il tour con la visita al parco Lemurialand, il paradiso dei lemuri, animale simbolo del Paese africano.

Per gli autoriparatori che apprezzano la formula all inclusive, open bar 24 ore presso il bar in zona piscina. A disposizione degli ospiti soft drink alla spina, birra, acqua minerale, caffè, té, granite, bevande alcoliche nazionali e selezione di bevande alcoliche internazionali e open snack. Per il divertimento ci sono canoe, beach-volley, campo da calcetto in erba naturale, tiro con l'arco, due campi da tennis, bocce, ping-pong, una nuovissima palestra attrezzata e climatizzata e minigolf a 9 buche. Per i più sportivi si segnalano il percorso salute da 14 stazioni e il percorso running interno al parco privato del Club. Vita da mare o tornei?

La sera di mercoledì, cena di gala AsConAuto a base di aragosta presso il ristorante 'Pily Pily' con splendida vista mare. L'occasione per scoprire con i vertici del consorzio e di AsConAuto le novità in serbo per la rete (chi ha partecipato a Service Day ne ha già avuto anticipazione).
La vacanza volge al termine, la mattina di giovedì si potranno sfruttare al meglio le ultime ore nel resort, mentre il pomeriggio è all'insegna del Meeting AsConAuto nel teatro con premiazioni dei vari tornei e giochi. In serata, tradizionale cena di arrivederci.

È arrivato venerdì, con la prima colazione e il trasferimento con pullman privati in tempo utile per l'imbarco sul volo speciale Neos per Milano Malpensa. Pasti, rinfreschi e proiezione di film a bordo. Bye Bye Madagascar! Mandateci una cartolina!

  • Coronavirus e auto: l’esempio del Giappone
    26 febbraio 2020 - A seguito dell'impatto del coronavirus sulla filiera globale dell'automotive, governo e industria del Giappone stanno istituendo una task force per reagire efficacemente alla situazione e concordare misure destinate a mitigare le conseguenze della chiusura degli impianti produttivi in Cina e del crollo del mercato. Tra i primi temi...

  • Furti d'auto sempre più hi-tech
    24 febbraio 2020 - Sono 287 in media le auto rubate ogni giorno sulle strade italiane, sotto il 40 per cento quelle ritrovate e restituite al legittimo proprietario; Campania, Lazio e Lombardia le regioni più a rischio. Nel 2018 di oltre 63mila veicoli si sono perse le tracce, rubati su commissione e instradati su mercati esteri o 'cannibalizzati' per il mercato nero...

  • Commerciali: inizio d’anno negativo
    21 febbraio 2020 - A gennaio cala ancora il mercato dei veicoli commerciali, dopo i due segni meno di novembre e dicembre, che avevano comunque permesso di chiudere il 2019 in territorio positivo (+3,5 per cento a 188.276 unità, ancora sotto le 194.000 del 2017). Secondo le stime elaborate e diffuse dal Centro Studi e Statistiche Unrae, infatti...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK